Walking Papers : The Light Below

Se qualcuno è mai stato a Seattle in uno dei suoi tanti giorni di pioggia, si sarà reso conto che ... Se qualcuno è mai stato a Seattle in uno dei suoi tanti giorni di pioggia, si sarà reso conto che è come se esistesse su ... thumbnail 1 summary

Walking PapersThe Light Below

Walking Papers - The Light Below

Carry On Music
Pubblicato il 10/02/2021 da Francesco Brunale
Walking Papers - The Light Below

Se qualcuno è mai stato a Seattle in uno dei suoi tanti giorni di pioggia, si sarà reso conto che è come se esistesse sulla città della west coast americana una sorta di cappa nera che aleggia sulla testa dei suoi abitanti e dei tanti turisti che incuriositi si recano presso quella che è stata la mecca del rock alternativo nei primi anni novanta. Ora il grunge, che è stato contestualizzato a vero e proprio fenomeno storico e di cultura, non esiste più, ma certe atmosfere rimangono e non potranno mai essere cancellate. I Walking Papers, capitanati da Jeff Angell, rimasto orfano dei suoi illustri compagni di viaggio Barrett Martin e Duff Mckagan, sostituiti da Will Andrews e Dan Spalding (in forza ai The Missionary Position proprio come lo stesso Angell), sembrano continuare il discorso intrapreso dai Mad Season con quella perla conosciuta da tutti con il nome di “Above”. Ora, non è che si può paragonare un classico della storia del rock con una carriera buona come quella dei Walking Papers, ma quel buio che caratterizzò Staley e soci nei solchi di quell’opera d’arte si sente e parecchio nei dischi di questa ottima band. I suoni sono sempre molto ovattati, le melodie divengono trasversali e le atmosfere risultano, quasi sempre, pacate e poco inclini a sfuriate che uno si potrebbe aspettare da musicisti di questo calibro. L’ospitata di Dean Deleo (Stone Temple Pilots) in alcuni brani non sposta il tiro verso sonorità solari, visto che l’imprinting dato da Angell è abbastanza lapalissiano. Cupezza e nostalgia di immagini devono caratterizzare il viaggio di questo gruppo, che rispetto ai suoi precedenti lavori, ha, forse, abbassato il proprio standard qualitativo. Di concessioni verso il commerciale non ce ne sono, ma si trovano, di contro, spunti che richiamano il blues più nero (“Divine Intervention”), così come appaiono all’orizzonte canzoni leggere (“Goin’ Nowhere”) che hanno al loro interno il DNA dell’ispirazione più assoluta. Questo album, alla fine dei conti, è un viaggio desolato verso l’oscuro che si conforma alla perfezione con quella che è stata e sarà sempre Seattle, la città che ha salvato il rock da una crisi che sembrava irreversibile e che ora è ripiombata nel buio delle sue paure.

Walking Papers
From: USA

Discografia

Walking Papers - 2012
WP2 - 2018
The Light Belo - 2021