DEVILISH IMPRESSIONS : Cingvlvm Diaboli

Il commando polacco melodic black / death metal DEVILISH IMPRESSIONS pubblicherà l’attesissimo EP ... Il commando polacco melodic black / death metal DEVILISH IMPRESSIONS pubblicherà l’attesissimo EP "Postmortem Whispering ... thumbnail 1 summary

DEVILISH IMPRESSIONSCingvlvm Diaboli

DEVILISH IMPRESSIONS - Cingvlvm Diaboli

Pubblicato il 27/08/2019 da lorenzobecciani

Il commando polacco melodic black / death metal DEVILISH IMPRESSIONS pubblicherà l’attesissimo EP "Postmortem Whispering Crows” il 13 settembre 2019 su Non Serviam Records.

Oggi la band svela “Cingvlvm Diaboli”, il secondo singolo tratto dal successore dell’acclamato quarto album in studio “The I”. 

Il frontman dei DEVILISH IMPRESSIONS Quazarre commenta:
"Coloro che ci seguono sanno che c'è sempre stato un forte messaggio antireligioso dietro la band... E non è diverso nel caso di questa canzone che in realtà ha un significato molto diretto e in-your-face: dobbiamo rifiutare ciò che ci viene imposto e liberarci. Rinunciamo a tutte le catene della negazione e colpiamo la croce con un martello!".

Guarda il visualizer video di “Cingvlvm Diaboli” qui: https://youtu.be/EwqtkcW_PPg 

I pre-ordini di "Postmortem Whispering Crows" sono disponibili qui https://bit.ly/2YKSb4D 
Bandcamp: https://non-serviam-records.bandcamp.com/album/postmortem-whispering-crowes

Dal punto di vista musicale "Postmortem Whispering Crows" prosegue da dove si era fermato “The I”. Dopo avere già introdotto alcune parti più rock nel precedente lavoro, questi brani inediti sono caratterizzati da un approccio ancora più aperto al genere. "Postmortem Whispering Crows" è un viaggio epico attraverso il personalissimo black death metal della band. 

"Alla fine della canzone citiamo ‘Symfonia Jesienna’ (An Autumn Symphony) di Maryla Wolska, un'autrice associata alla Giovane Polonia (un periodo modernista nella letteratura polacca, che copre all’incirca gli anni tra il 1890 e il 1918). Il movimento ha promosso le tendenze della decadenza, la fine di tutta la cultura, il conflitto tra gli umani e la loro civiltà e il concetto di arte come valore più alto”, continua Quazarre.