Audrey Horne : Le Fol

Se siete appassionati di "Twink Peaks" il nome Audrey Horne non potrà che suonarvi familiare. Se ... Se siete appassionati di "Twink Peaks" il nome Audrey Horne non potrà che suonarvi familiare. Se poi avete fatto attenzi ... thumbnail 1 summary

Audrey HorneLe Fol

Audrey Horne - Le Fol

Indie Recordings Audioglobe
Pubblicato il 16/02/2008 da Tiffany Vecchietti
Audrey Horne - Le Fol
Se siete appassionati di "Twink Peaks" il nome Audrey Horne non potrà che suonarvi familiare. Se poi avete fatto attenzione alla scena extreme scandinava degli ultimi anni non vi ricorderà solo la serie ideata da David Lynch. Mettere insieme una band a Bergen, Norvegia, sembra essere una cosa immediata e semplice, vista la fervida atmosfera in cui tra Enslaved e Gorgoroth, Arve "Ice Dale" Isdal e soci nel giro di pochi mesi si riuniscono e incidono un primo album ("No Hay Banda") che ottiene un riscontro di tutto rispetto. A meno di tre anni di distanza confezionano un più che degno successore, una ventata di metal dalle influenze composite, dove sono tangibili grunge, post rock e alternative ma soprattutto dove accanto ai riff più aggressivi imperano basi melodiche e richiami agli States. "Le Fol" non è la somma logico-consequenziale delle premesse del curriculum ormai avviato e ben vantato dalla band. Vuole soprattutto essere un lavoro pensato nell"immediato, istintivo, sfaccettato e ricongiunto ad un"omogenità di suoni e testi imprevedibili quanto efficaci. Sentendo pezzi come "Bright Lights" che prima stuzzica e inaspettatamente esplode o "Jaws" che si schianta in un impatto fragoroso allo stesso modo di "Last Call", danno prova di uno smacco inattaccabile e di una potenza solida e ferma nelle sue intenzioni. Poi arriva "Monster" a placare gli animi e nonostante sia così diversa, non potrebbe esserci time-break più consono. Ed infine i sei minuti e venti di "So Long, Euphoria" riassumono aggressività, instabilità e reminescenze indiscusse di Tool, Faith No More e Alice In Chains. Un album solido e omogeneo nonostante rivesta aspetti diversi che lo rendono uno dei dischi rock più apprezzabili provenienti dal nord Europa.

Tracks

01. Last Chance For A Serenade
02. Jaws
03. Last Call
04. Threshold
05. Monster
06. Afterglow
07. In The End
08. Pretty Girls Make Graves
09. Bright Lights
10. Hell Hath No Fury
11. I Wish You Hell
12. So Long, Euphoria
Audrey Horne
From: Norvegia

Discografia

2005 No hay banda
2007 Le Fol
2010 Audrey Horne
2013 Youngblood
2014 Pure Heavy
2018 Blackout