Drown In Sulphur : Vivant Tenebrae

È da oggi disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming "Vivant Tenebrae", ... È da oggi disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming "Vivant Tenebrae", il nuovo singolo della ... thumbnail 1 summary

Drown In SulphurVivant Tenebrae

Drown In Sulphur - Vivant Tenebrae

Pubblicato il 05/03/2021 da lorenzobecciani

È da oggi disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming "Vivant Tenebrae", il nuovo singolo della giovane band death metal milanese DROWN IN SULPHUR. Il brano segue i due singoli precedenti “Essence”e “Descendent Sunrise”, e anticipa il nuovo progetto discografico in arrivo. Su YouTube è online il video ufficiale.

“Vivant Tenebrae” streaming e digital download > https://drowninsulphurband6.wixsite.com/multilink
“Vivant Tenebrae” official video > https://youtu.be/jVsnboE2sfs

“Rise, against, this dystopian cycle.
See the earth eradicate its last virus.”
 
Una critica diretta e aspra contro la società moderna. Questa è "Vivant Tenebrae", che esprime il tema in forma metaforica attraverso il riferimento alla figura mitologica demoniaca di Belial, il serpente dell’Eden. I tratti più oscuri, più sinistri e più infidi della concezione di vita secondo la società moderna vengono qui espressi attraverso l’ascesa del demone, genesi del male.

“Come gli altri due singoli estratti, ‘Vivant Tenebrae’ racconta di una divinità che si lega al concetto della corruzione e della perfidia caratteriale intrinseca al genere umano. Il nostro punto di vista è laico, e l’utilizzo di metafore ci consente di suggerire degli spunti di critica ma anche di informazione, nel momento in cui ci si approccia alla demonologia generale” commenta la band.

Un deathcore potente, uno stile unico che unisce deathcore-slam/downtempo/sludge con forti contaminazioni atmosferiche black metal: "Vivant Tenebrae" è stato registrato in home studio, mixato e masterizzato da Federico Ascari agli Zeta Factory Studios (Modena). Musica e testi sono a cura di Luca Pareschi (vocals), Christian Lombardo e Emanuele Corso (chitarre), Enrico Masiero (basso) e Domenico Tamilia (batteria).