'68 : Give One Take One

Il duo noisey di Atlanta annuncia oggi 'Give One Take One', l'atteso terzo nuovo album in arrivo ... Il duo noisey di Atlanta annuncia oggi 'Give One Take One', l'atteso terzo nuovo album in arrivo il 26 marzo su etichett ... thumbnail 1 summary

'68Give One Take One

'68 - Give One Take One

Pubblicato il 26/01/2021 da lorenzobecciani

Il duo noisey di Atlanta annuncia oggi 'Give One Take One', l'atteso terzo nuovo album in arrivo il 26 marzo su etichetta Cooking Vinyl. Ad anticiparlo, il brano 'The Knife, The Knife, The Knife', il primo singolo che - accompagnato dal video diretto da Josh Scogin, voce e chitarra della band – mostra '68 in ottima forma, in un inconfondibile muro sonoro che si rifà ad un blues grezzo con sfumature di doom e rock alternativo, una piccola tregua prima di immergersi nel caratteristico ritornello heavy. 

Prodotto a Nashville da Nick Raskulinecz  - vincitore di un Grammy e già al lavoro con Foo Fighters, Rush, Alice in Chains, nonchè grande fan di '68 - 'Give One Take One' mostra il meglio dell'abilità di scrittura della band, personale ed indomabile. Il nuovo lavoro segue la scia di 'Love Is Ain't Dead', l'ep pubblicato lo scorso anno quando i precedenti programmi della band di suonare in tour in apertura a Korn e Faith No More sono stati bloccati dalla pandemia. 

"Of all the music I've created over the years, this album holds some of my very favourite moments, lyrically, musically, and even mentally; I travel down several roads that are equal parts therapeutic to get off my chest and terrifying to share with the world. I believe you can feel the tangible joy that music gives each of us in this album; Nick captured the explosive and implosive nature that keeps '68 moving forward. You can hear the passion and the sincerity that Nick, Nikko, and I have for the art of creating sounds. I'm so proud of this album and humbled by the journey that it took to get here. And if I'm honest, the vast majority of my thoughts are circled around the hope that we will be able to perform these songs live one day soon." – Josh Scogin

Quanto rumore possono fare due persone? 

'68 suona come una simultanea implosione ed esplosione, distruzione e creazione nello stesso momento. I loro brani danzano diabolicamente tra la vita e la morte, tra distorsioni elettriche e nervi scoperti. 

Josh Scogin fonda la sua piccolo ma rumorosissima band nel 2013, affiancato da Nikko Yamada che, tra basso, chitarre e batteria creano un mix sonoro 'un pò rock, un pò blues, un pò hardcore'. Con concerti da Mosca a Tel Aviv, attraversando l'Europa, l'Australia ed il Nord America, '68 sono eccellenti sia su palchi dalle dimensioni più intime che nei festival dal richiamo mondiale, suonando in apertura a band del calibro di Bring Me The Horizon, Stone Sour, Beartooth, Avatar, August Burns Red, The Amity Affliction, Underoath, conquistando nuovi fan ad ogni apparizione! 

'Humor and Sadness', il disco di debutto del 2014, raggiunge la #1 della Billboard New Artist Chart, mentre il successivo 'Two Parts Viper' (2017) conquista i più importanti media musicali: "Two Parts Viper is the best record of the year. Throw a copy in my casket, because I'll never be done listening to it" – Alternative Press.

Nick Raskulinecz, produttore del nuovo 'Give One Take One' e del precedente ep, si è totalmente innamorato della band dopo pochi secondi che il duo era sul palco. 

Con la stessa tenacia che ha alimentato Flats Duo Jets e The Jon Spencer Blues Explosion, '68 portano avanti le tradizioni rock, tra catarsi sudate e missive taglienti!