CRO-MAGS : In The Beginning

Oggi le leggende newyorchesi dell’hardcore punk CRO-MAGS annunciano il loro nuovo album “In The B ... Oggi le leggende newyorchesi dell’hardcore punk CRO-MAGS annunciano il loro nuovo album “In The Beginning”! Il disco usc ... thumbnail 1 summary

CRO-MAGSIn The Beginning

CRO-MAGS - In The Beginning

Pubblicato il 31/03/2020 da lorenzobecciani

Oggi le leggende newyorchesi dell’hardcore punk CRO-MAGS annunciano il loro nuovo album “In The Beginning”! Il disco uscirà il 19 Giugno su Arising Empire e Mission Two Entertainment.
 
Per festeggiare la notizia la band offre in download gratuito la canzone 'The Final Test'. Per ottenere l’mp3 è sufficiente registrarsi qui: https://gleam.io/v7Wpz/cromags-the-final-test-song-download
 
Maggiori informazioni su “In The Beginning” verranno svelate presto!
 
Di recente il gruppo ha pubblicato il live in streaming “The Quarantine Show”. Annunciato il 13 Marzo, il rinvio del concerto dei Body Count/CRO-MAGS al Webster Hall di NYC ha portato il fondatore/bassista/cantante Harley Flanagan dei CRO-MAGS e la sua crew (i chitarristi Rocky George e Joseph Affe, Garry “Gman” Sullivan alla batteria) ai SIR Studios domenica 15 marzo per presentare il set online, ora conosciuto come il “The Quarantine Show”.
 
Guarda il “The Quarantine Show” dei CRO-MAGS: https://youtu.be/M8XTkYOykfw
 
“Sono contento che siamo stati in grado di offrire a tutti un concerto gratuito in questo periodo di quarantena. Non sarei stato in grado di farlo senza il mio team e vorrei ringraziarli. Questi sono i tempi in cui dobbiamo trovare nuovi modi per aiutarci a vicenda. Noi come persone non possiamo lasciare che la paura ci metta l’uno contro l’altro. Siate forti, siate intelligenti e restate al sicuro!” – Harley Flanagan
 
Flanagan riflette sugli ultimi tempi e sull’importanza di fare questo concerto: “Sono molto dispiaciuto che lo show con i Body Count questo fine settimana sia stato rinviato dal Governatore Cuomo. Non vedevo davvero l’ora, ma sono più triste per le molte persone che rimarranno senza lavoro per chissà quanto tempo e per coloro che si sono ammalati di questa terribile malattia. Al giorno d’oggi tutti dobbiamo prendere ulteriori precauzioni, ma impareremo a gestire la situazione come abbiamo imparato in passato a fronteggiare malattie mortali. Il concerto verrà riprogrammato e la vita continuerà. Alla fine, saremo tutti ‘uccisi dalla morte’, basta chiedere a Lemmy. Se non è una cosa, sarà un’altra, ma la vita andrà avanti. E così sarà questo show”.