ICELAND AIRWAVES : Il report del festival

Durante questi intensi giorni trascorsi a Reykjavík sono circolate voci sul fatto che la la prese ... Durante questi intensi giorni trascorsi a Reykjavík sono circolate voci sul fatto che la la presente potesse essere l’ul ... thumbnail 1 summary

ICELAND AIRWAVESIl report del festival

ICELAND AIRWAVES - Il report del festival

Pubblicato il 19/11/2019 da lorenzobecciani
ICELAND AIRWAVES - Il report del festival

Durante questi intensi giorni trascorsi a Reykjavík sono circolate voci sul fatto che la la presente potesse essere l’ultima edizione di Iceland Airwaves o che comunque fosse possibile un anno di pausa. Non solo l’organizzazione, su cui pesa il supporto minore di Icelandair, ha già annunciato la prossima edizione ma il successo del festival e la sua capacità attrattiva nei confronti di appassionati di musica e turisti da tutto il mondo ne hanno confermato, qualora ce ne fosse bisogno, la sua assoluta elitarietà. Chi viene in Islanda nella prima settimana di Novembre non lo fa solamente per assistere ad un numero spropositato di concerti, al cospetto della sontusità del vulcano Hekla e dell’Harpa, ma lo fa per interfacciarsi, in maniera indissolubile aggiungerei, con la scena musicale locale e scoprire, di anno in anno, realtà nuove e sorprendenti. Scrivere questo report, in esclusiva assoluta per l’Italia, è sempre molto triste. Significa non solo parlare di musica ma cercare di raccogliere le ultime forze, dopo una settimana intera trascorsa dormendo al massimo due ore a notte, e convogliare tutte le emozioni in qualche frase che possa avere senso. Significa tradurre in parole immagini mai viste prima, sensazioni che solo nella terra del ghiaccio e del fuoco puoi provare, rapporti umani, passione, gioia e stanchezza. Significa confrontarsi con altri giornalisti o musicisti con i quali discutere di musica fino a tarda notte. Significa soprattutto fare i conti con quello che hai realmente dentro e buttare fuori di getto tutto ciò che sei stato costretto a nascondere per troppo tempo. Chiunque prenoti un volo e scenda all’aeroporto di Keflavík deve essere consapevole che vivrà qualcosa di totalmente unico ed irripetibile, che non potrà mai vedere nulla del genere in nessun altro festival al mondo.

Questo è solo un piccolo estratto del report generale del festival che trovate al seguente link:

www.suffissocore.com/portal/special/70

Qui sotto invece i report giornalieri con la recensione dei concerti che si sono tenuti nelle varie serate del festival:

Wednesday Nov 6th - www.suffissocore.com/portal/special/71

Thursday Nov 7th - www.suffissocore.com/portal/special/72

Friday Nov 8th - www.suffissocore.com/portal/special/73

Saturday Nov 9th - www.suffissocore.com/portal/special/74

Off-venues - www.suffissocore.com/portal/special/75