Ophidian I : Islanda

Come è nata la band?Io e Þórður ci trovavamo al Eistnaflug Festival due anni e ci siamo resi cont ... Come è nata la band?Io e Þórður ci trovavamo al Eistnaflug Festival due anni e ci siamo resi conto che condividevamo gli ... thumbnail 1 summary

Ophidian IIslanda

Ophidian I - Islanda

Pubblicato il 31/08/2012 da lorenzobecciani

Come è nata la band?
Io e Þórður ci trovavamo al Eistnaflug Festival due anni e ci siamo resi conto che condividevamo gli stessi gusti in termini musicali. Essendo entrambi dei decenti musicisti abbiamo deciso di lanciare questo progetto. Qualche settimana dopo la line-up era completa. Ciascuno di noi era coinvolto con altre band piuttosto note dalle parti di Reykjavik Unnar era nei Charger e Ingó nei Severed Crotch che avevano un contratto con la Amputated Vein. Unnar suona anche nei Beneath e Tumi è invece negli Angist.

Quali sono le vostre influenze principali?
Direi band come Obscura, Necrophagist, The Faceless, Psycroptic e Fleshgod Apocalypse.

Quando avete firmato con la SFC Records?
Circa dieci mesi dopo la nascita della band. Ci ha dato una notevole spinta a completare le canzoni del debutto ed entrare in studio al più presto.

Come avete scelto il titolo?
In latino 'Solvet Saeclum' significa “la fine del mondo” e quindi si adattava alla perfezione al tema trattato dalle liriche ed alla copertina. Inoltre suonava bene..

Quanto tempo avete impiegato per comporre e registrare le canzoni?
Il songwriting è durato circa un anno mentre le recording sessions sono state completate in tre settimane. Þórður ha scritto buona parte del materiale, io mi sono occupato di una canzone ed ho proposto altre idee. Tumi è il responsabile di tutti gli arrangiamenti di batteria ma in futuro credo che collaboreremo più insieme.

Quale tipologia di produzione avete cercato di ottenere in studio?
Desideravamo un suono pulito ma allo stesso tempo crudo. Per farlo non ci siamo ispirati a nessun disco in particolare.

Prova a recensire due canzoni dell'album per i nostri lettori..
'Solvet Saeclum' è veloce e tecnica con linee melodiche di spessore e un guitar work davvero interessante. 'Nadir' è un brano leggermente più lento con alcune parti veloci e ritmiche complesse. In un certo senso può ricordare i Cannibal Corpse ma il profilo tecnico non va trascurato.

Quali sono gli altri gruppi islandesi che trovi più interessanti?
Su tutti direi Beneath, Angist, Atrum, Plastic Gods e Gruesome Glory.

Ritieni che ci sia più interesse attorno alla scena metal del vostro paese dopo il riscontro ottenuto negli ultimi tempi da Sólstafir e Skálmöld?
Ne sono convinto ma non sono sicuro che la gente continuerà a seguire il metal islandese dopo avere ascoltato i loro ultimi album visto che sono molto lontani da quello che facevano in precedenza.

Qual è il vostro background religioso?
Siamo tutti battezzati e istruiti secondo la chiesa nazionale ma in generale non crediamo in niente.

A cosa si riferiscono i testi?
Riguardano principalmente l'escatologia, la storia del genere umano e il destino dell'universo. La copertina è legata a tutto ciò con malvagi alieni con il muso a serpente che prendono possesso della Terra e uccidono tutti lasciando il pianeta nel caos.

Puo svelarci qualche dettaglio tecnico del disco?
Le chitarre utilizzate sono più che altro a sei corde accordate in re. Il nostro bassista ha uno strumento a sette corde. Abbiamo usato anche una vecchia arpa per realizzare l'introduzione di un brano e dei bongo.

Com'è la vita a Reykjavík?
E' un posto splendido con gente simpatica. C'è sempre qualcosa di interessante da fare. Adesso sta cominciando a diventare freddo e non siamo proprio felici dell'arrivo dell'inverno.

(parole di Simon)

Ophidian I
Ophidian I
From: Islanda

Discografia

Solvet Sacleum (2012)
Desolate (2021)