Il Giunto Di Cardàno : Italia

Ascoltando il nuovo album risulta difficile trovarvi una collocazione…È difficile anche per noi. ... Ascoltando il nuovo album risulta difficile trovarvi una collocazione…È difficile anche per noi. Di sicuro abbiamo un’id ... thumbnail 1 summary

Il Giunto Di CardànoItalia

Il Giunto Di Cardàno - Italia

Pubblicato il 23/10/2019 da lorenzobecciani

Ascoltando il nuovo album risulta difficile trovarvi una collocazione…
È difficile anche per noi. Di sicuro abbiamo un’identità sonora molto forte, che è maturata negli anni. Credo che alternative rock sia una definizione che si addice abbastanza alla nostra proposta ma veniamo tutti da ascolti differenti.

Quali sono le vostre influenze principali?
Sono sia italiane che estere. In questo nuovo disco c’è tanto cantautorato tipo Lucio Battisti così come Verdena, Afterhours o Marlene Kuntz. Siamo affascinati dalla psichedelia di fine anni ‘60 e amiamo alla follia Syd Barrett e non ci dispiace nemmeno l’onda brit dei fratelli Gallagher.

Come si è formata la band?
Siamo nati nel 2011 e, dopo esserci fatti le ossa nei locali delle nostre parti, a partire dal 2016 abbiamo cominciato a girare per festival e contest italiani. Abbiamo registrato il nostro primo album ‘Kadìma’ e, nel Dicembre dello scorso anno, abbiamo vinto il Rock Contest di Controradio. Così è nato il legame con Santeria che ci ha portato alla realizzazione di ‘Caos’.

Perché proprio Santeria e non un’altra etichetta italiana?
In qualche modo è l’etichetta discografica che ha lavorato negli anni con quei gruppi che fanno parte dei nostri ascolti. Mi vengono in mente Andrea Chimenti, Virginiana Miller e A Toys Orchestra. Ci sentiamo vicini alle loro scelte artistiche e rappresenta la dimensione giusta per noi.

Con i Manitoba, oltre che aver partecipato entrambi con successo al Rock Contest di Controradio, avete in comune la collaborazione con Samuele Cangi..
Lui è sicuramente abituato a produzioni più elettroniche ma le sue idee si sono sposate bene con le nostre e questo ci ha permesso di ottenere un sound più moderno.

Perché ‘Caos’?
È un po' il tema che si nasconde sotto ad ogni brano e viene ripreso pure in copertina. Il disco in generale parla di cambiamenti e di rapporti che si vanno a consolidare o sciogliere.

Chi sono il Dandy e il Dottor Gachet?
‘Dandy’ è il primo pezzo che abbiamo completato per il disco. È molto incisivo ed il titolo è legato ad una parta del testo che poi è stata modificata. ‘Ritratto Del Dottor Gachet’ è il singolo che abbiamo scelto per promuovere ‘Caos’. Una volta, ad una mostra a Bari, sono rimasto ipnotizzato da questa bellissima opera di Van Gogh e ho trovato un parallelismo con il concetto di assenza.

Cosa ricordate dell’esperienza al Rock Contest?
La finale è stata in assoluto la nostra esperienza live più eccitante. Oltre alla serata, a cui hanno partecipato gli Offlaga Disco Pax, ed alla grande accoglienza che abbiamo ricevuto, non ci aspettavamo di vincere. C’erano gruppi molto bravi come L’Opera Di Amanda e Banana Joe, che potevano vantare un notevole supporto locale. È stata una sorpresa e non dimenticheremo mai quella serata alla Flog. Ci torneremo presto con The Winstons.

(parole di Mariano Cericola)

Il Giunto Di Cardàno
Il Giunto Di Cardàno
From: Italia

Discografia

Kadìma - 2017
Caos - 2019