Rave The Reqviem : Svezia

Come si sta a Borgholm? E’ stato un inverno duro quest’anno?Il solito mix tra pioggia e neve. E’ ... Come si sta a Borgholm? E’ stato un inverno duro quest’anno?Il solito mix tra pioggia e neve. E’ una città piccola dove ... thumbnail 1 summary

Rave The ReqviemSvezia

Rave The Reqviem - Svezia

Pubblicato il 11/09/2015 da lorenzobecciani

Come si sta a Borgholm? E’ stato un inverno duro quest’anno?
Il solito mix tra pioggia e neve. E’ una città piccola dove non succede mai niente. L’unica attrattiva è un bellissimo castello del tredicesimo secolo.

Prova a presentare la band ai nostri lettori con una breve biografia..
I Rave The Reqviem sono nati quattro anni fa ed il nome cattura l'essenza della mia musica ovvero lasciare che oscurità e luce si incontrino, lasciare che la melodia contamini un suono brutale senza alcun limite. Inizialmente era un progetto personale e le prime due canzoni che ho scritto sono finite nel demo che abbiamo distribuito tra le etichette discografiche. Quando abbiamo siglato il nostro accordo con la DWA ho cominciato ad allargare la line-up, prima ho aggiunto un dj ed a quel tempo i nostri concerti erano una via di mezzo tra un dj set e il tipico rock show. In seguito siamo diventati una band tradizionale con Petter Perseivs che suona il basso, Frank Petersson alla batteria, Erik Cederberg che si occupa degli effetti e mia madre Carola Lönnqvist che si alterna con me al microfono.

Quanto è stato importante il demo per focalizzare i vostri obiettivi e trovare un suono personale?
Diciamo che è tutto venuto di conseguenza. Le canzoni incluse nel demo sono finite anche nell'album ed altre che avevo composto sono rimaste fuori. Ho scelto quelle che funzionavano con l'idea di progetto che avevo in mente e ho proseguito in quella direzione. L'obiettivo principale è creare un mix di diversi stili ovvero modern metal, rock e elettronica con cori molto melodici. Per questo ho chiesto a mia madre di unirsi alla band. Amo il contrasto tra le parti harsh e la sua voce magnifica.

Ci sono tante cantanti in giro. Perché proprio tua madre?
Un motivo è che facciamo musica insieme da un sacco di tempo. E' lei la ragione per cui sono appassionato di musica. Mi ha sempre incoraggiato a suonare degli strumenti e cantare insieme a lei. E' un grande talento e canta come soprano in diversi cori. Un altro motivo è che ho ritenuto fosse una mossa pubblicitaria niente male.

Immagino che sia un problema in tour..
Lei è il capo nella vita reale ma quando si tratta della band comando io.

Cercando Rave The Reqviem su internet trovo ebm, electro, industrial, heavy metal, dubstep. Quali tra questi generi sono più consoni alle tue ambizioni?
E' difficile rispondere ma sicuramente metal, industrial e dubstep sono i più importanti nell'approccio che sto seguendo. Mi piace l'idea di potere essere invitato a qualunque festival.

Perchè avete scelto 'Aeon' per promuovere l'album a livello internazionale?
E' stato il capo dell'etichetta a suggerire 'Aeon' come singolo e anche gli altri membri hanno espresso parere favorevole. Ha un grande potenziale ed infatti sta diventando popolare velocemente. Il testo è un esempio delle tematiche psicologiche e religiose che amo affrontare. Le icone religiose sono un potente mezzo di espressione. Il testo a cui sono più legato è quello di ' The Svlphvry Void' che parla di cosa significhi essere bipolare e dovere combattere tutta la vita con il demone che è dentro di te.

Quali sono i tuoi piani con i Cynical Existence?
Fredrik Croona è uno dei miei migliori amici ma non faccio parte della band. Mi ha invitato qualche volta a suonare la chitarra dal vivo e ho registrato qualche parte anche per il nuovo album. E' stato divertente perchè ho avuto la possibilità di misurarmi con l'aggrotech ma non so se succederà di nuovo.

Preferisci i rock club o i dancefloor?
Ascolto prevalentemente rock e nu metal con band come Korn, Marilyn Manson, Rob Zombie e Slipknot che sono sicuramente tra le mie preferite. A parte questo mi piacciono i techno club. Non tanto i dancefloor gotici quanto quelli techno berlinesi dove ascolti deep house e trance potendoti rilassare e raggiungere un altro stato mentale.

Quali sono i tuoi artisti dubstep preferiti?
Skrillex è fantastico e sicuramente il dubstep americano è superiore ma ascolto anche qualcosa di europeo come i Noisia per esempio.

Pensi che l'ebm sia davvero finita?
Non sono un grande fan quindi non saprei come risponderti.

Quanto sono importanti la componente visiva, la grafica ed il look per il tuo progetto?
Sono una parte integrante del progetto. Quando ero adolescente amavo le band che possedevano un'immagine specifica. Sono un fan dei Cradle Of Filth e dei Dimmu Borgir per esempio. Trovo noiosi quei musicisti che salgono sul palco in jeans e maglietta come se fosse un lavoro normale.

(parole di Filip Lönnqvist)

Rave The Reqviem
Rave The Reqviem
From: Svezia

Discografia

Rave The Reqviem (2014)
The Gospel Of Nil (2017)
Fvneral [sic] (2018)
Stigmata Itch (2020)