The Jesus & Mary Chain : Damage And Joy

Credo ci siano pochi dubbi sul fatto che il prossimo tour, tappa anche al Pistoia Blues, e la pre ... Credo ci siano pochi dubbi sul fatto che il prossimo tour, tappa anche al Pistoia Blues, e la presenza di Isobel Campbel ... thumbnail 1 summary

The Jesus & Mary ChainDamage And Joy

The Jesus & Mary Chain - Damage And Joy

Artificial Plastic Records Warner
Pubblicato il 04/04/2017 da lorenzobecciani
The Jesus & Mary Chain - Damage And Joy

Credo ci siano pochi dubbi sul fatto che il prossimo tour, tappa anche al Pistoia Blues, e la presenza di Isobel Campbell (‘Song For A Secret’ e ‘The Two Of Us’) in scaletta siano sufficienti a giustificare il ritorno degli autori di ‘Psychocandy’ e ‘Darkness’. Di sicuro non ha stupito nessuno il featuring di Bobbie Gillespie, forse un po' di più quello di Sky Ferreira (‘Black And Blues’). In effetti ‘Damage And Joy’ è sostanzialmente un album pop, fatto come si deve, mai banale o autoreferenziale, prodotto da Youth in maniera da lasciare un segno in una discografia ferma a ‘Munki’. Quasi vent’anni di silenzio non possono essere cancellati in un solo colpo, le influenze di Velvet Underground e T-Rex rimangono e singoli come ‘Amputation’ e ‘Always Sad’, che vede la partecipazione di Bernadette Denning, non faticheranno a fare presa sui vecchi seguaci. ‘Facing Up With the Facts’ richiama alla mente i Freeheat, il progetto formato da Jim Reid con Romi Mori e Nick Sanderson dei Gun Club, ‘All Things Must Pass’ è una versione educata dei Pussy Galore mentre ‘Mood Rider’ potrebbe addirittura far parte del catalogo dei Black Sabbath. Niente male in attesa del ritorno degli Slowdive e dell’esibizione in Piazza Duomo a Pistoia che sa tanto di evento impredibile.  

 

Tracks

Amputation
War on Peace
All Things Pass
Always Sad
Songs for a Secret
The Two of Us
Los Feliz (Blues and Greens)
Mood Rider
Presidici (Et Chapaquiditch)
Get on Home
Facing Up to the Facts
Simian Split
Black and Blues
Can't Stop the Rock
The Jesus & Mary Chain
From: UK

Discografia

1985 - Psychocandy
1987 - Darklands
1989 - Automatic
1992 - Honey's Dead
1994 - Stoned & Dethroned
1998 - Munki
2017 - Damage and Joy