Nosound : Afterthoughts

Quando leggo certe cose rabbrividisco. Senza volere entrare in polemica ho preso una recensione a ... Quando leggo certe cose rabbrividisco. Senza volere entrare in polemica ho preso una recensione a caso di questo disco i ... thumbnail 1 summary

NosoundAfterthoughts

Nosound - Afterthoughts

Kscope Audioglobe
Pubblicato il 10/05/2013 da lorenzobecciani
Nosound - Afterthoughts
Quando leggo certe cose rabbrividisco. Senza volere entrare in polemica ho preso una recensione a caso di questo disco in rete e mi sono imbattuto con orrore in una considerazione sulla bravura dei nostri musicisti in ambito progressive. Evidentemente chi ha scritto quella nota non è consapevole di quello che ha rappresentato la scena italiana per l'evoluzione del genere con numerose entità sonore mirabili e sfumature differenti. A tutto questo si aggiunge la rabbia nel vedere che Giancarlo Erra ha dovuto trasferirsi sul suolo britannico per perseguire i propri sogni. Un po' come accade per i laureati con il massimo dei voti in medicina o ingegneria che sono costretti ad emigrare per trovare opportunità lavorative degne del loro spessore intellettuale. 'Afterthoughts' rappresenta un altro passaggio chiave nella discografia dei Nosound ed il contributo di Chris Maitland è decisivo per trasportare l'ascoltatore su territori simili a quelli solcati dai Porcupine Tree ai tempi di 'Signify' e 'Stupid Dream'. Allo stesso tempo il songwriting del chitarrista si è evoluto e le dinamiche sono impostate secondo le esigenze del mercato moderno con puntuale attenzione alle atmosfere che risultano davvero toccanti e tracciano pregevoli percorsi art rock. 'In My Fears' e 'I Miss The Ground' servono ad acclimatarsi in una dimensione strumentale estremamente evocativa dominata da chitarra e batteria. Il cantato sembra in linea con quello di 'A Sense Of Loss' ma passaggi quali 'The Anger Song' e 'Wherever You Are' spostano il livello qualitativo medio ancora più in alto non nascondendo qualche ambizione commerciale in più. 'Encounter' e 'Paralysed' sembrano invece rivolte al pubblico colto che ha sempre supportato questa tipologie di uscite e per chi scrive tracciano un solido collegamento con l'esordio di questo progetto di cui possiamo veramente vantarci nel mondo.

Tracks

01. In My Fears
02. I Miss The Ground
03. Two Monkeys
04. The Anger Song
05. Encounter
06. She
07. Wherever You Are
08. Paralysed
09. Afterthought
Nosound
Nosound
From: Italia

Discografia

Sol29 (2005)
Lightdark (2008)
A Sense of Loss (2009)
Afterthoughts (2013)
Scintilla (2016)
Allow Yourself (2018)