Husqwarnah : Front: Toward Enemy

Un nome ed un basso importanti, ingranaggi bellici e una copertina da far invidia ai migliori Sod ... Un nome ed un basso importanti, ingranaggi bellici e una copertina da far invidia ai migliori Sodom ma soprattutto un su ... thumbnail 1 summary

HusqwarnahFront: Toward Enemy

Husqwarnah - Front: Toward Enemy

Fuel Records
Pubblicato il 06/12/2021 da lorenzobecciani
Husqwarnah - Front: Toward Enemy

Un nome ed un basso importanti, ingranaggi bellici e una copertina da far invidia ai migliori Sodom ma soprattutto un suono totalmente devoto alla vecchia scuola, plasmato assieme a Carlo Altobelli (Revulsed, Opera IX) e Riccardo Floridia (Atlas Pain, Sojourner). I deathster milanesi hanno confezionato un debutto che non fa nulla per nascondere le proprie radici culturali ma allo stesso tempo non presenta nemmeno dieci secondi inutili. Fin dall'inizio della scaletta, aperta in maniera solenne da 'Melting Face', si resta colpiti dall'ignoranza del guitar work e si tratteggiano nella mente paragoni più o meno veritieri con formazioni storiche quali Bolt Thrower, Asphyx, Morbid Angel o Cannibal Corpse. Il growl di Maurizio Caverzan, attivo pure con i Ghostheart Nebula, rende ancora più malvagi pezzi tiratissimi come 'Death Proof' e 'Ignoto I'. La sezione ritmica si esalta nel doom catartico di 'Screams For The Cellar' e la prova che non ci troviamo al cospetto di una band qualunque è la cover di 'Dreamline' dei Rush, dal sottovalutato ‘Roll The Bones’, posta in chiusura. A renderla imperdibile è la presenza di Mikael Stanne dei Dark Tranquillity, che potrebbe essere un’ottima carta da giocare a livello promozionale. In attesa di godere dal vivo di tanta ferocia, ‘Front: Toward Enemy’ si rivela un esordio davvero niente male.

 

Husqwarnah
From: Italia

Discografia

Front: Toward Enemy - 23021