Death SS : X

A distanza di tre anni da ‘Rock ‘N’ Roll Armageddon’, la storica heavy metal band italiana torna ... A distanza di tre anni da ‘Rock ‘N’ Roll Armageddon’, la storica heavy metal band italiana torna sugli scaffali dei poch ... thumbnail 1 summary

Death SSX

Death SS - X

Lucifer Rising
Pubblicato il 23/10/2021 da lorenzobecciani
Death SS - X

A distanza di tre anni da ‘Rock ‘N’ Roll Armageddon’, la storica heavy metal band italiana torna sugli scaffali dei pochi negozi rimasti in circolazione con un altro disco straordinario. La copertina di Alex Horley, illustratore di Rob Zombie, Dark Horse Comics e DC Comics, non è l’unico collegamento con l’universo dei fumetti e dell’horror e Steve Sylvester, innamorato dei tetri riff dei Black Sabbath così come dell’energia che gruppi come Sweet, Slade e T-Rex portavano sul palco, non si è fatto sfuggire l’occasione di filtrare quel tipo di immagine con la cultura dei giornaletti erotico-scollacciati e dei film della Hammer. l numero dieci simboleggia la perfezione, come anche l'annullamento di tutte le cose, e ‘X’ è stato pensato e realizzato secondo lo spirito del lavoro in studio precedente, ma appare fin dai primi ascolti più cupo, heavy e aderente al periodo drammatico che stiamo vivendo. ‘Temple Of The Rain’ e ‘Ride The Dragon’ segnano l’inizio di una nuova era e Steve Sylvester, libero da qualsiasi vincolo artistico e supportato magistralmente dal tastierista e produttore Freddy Delirio, oltre che da una formazione sempre più affiatata, si è permesso di giocare con la numerologia e rivestire di magia nera e solennità ogni traccia di una scaletta costruita su crescendo atmosferici e melodici. In passato i Death SS avevano già fatto riferimento allo sfacelo del presente. É sufficiente pensare a ‘Black Mass’, ma anche a ‘Panic’ o ‘Humanomalies’. Nessuno avrebbe mai potuto immaginarsi però che una canzone come ‘The Black Plague’ sarebbe uscita in tempi di pestilenza. Le evocative ‘Zora’, storico personaggio creato da Renzo Barbieri e promosso con uno spassoso video che vede protagonista Dhalila, e ‘Suspiria’ si alternano a pezzi massicci come ‘Under Satan’s Sun’ e ‘Heretics’, che dal vivo non sfigureranno al fianco dei classici, e ad altri quali ‘Rebel God’ e ‘Lucifer’ che simboleggiano nel migliore dei modi una visione a metà tra intrattenimento e messaggio esoterico. Un capolavoro di suoni e invettive diaboliche, dedicato agli eretici di oggi e capace di sovvertire ancora una volta le gerarchie della scena italiana. Una scena che, a dire il vero, ha poco a che fare con i Death SS, rispettati e seminali all’estero molto più che dalle nostre parti. Al cospetto di un disco dello spessore di ‘X’ non si può in ogni caso tacere ma solo inchinarsi.

 

 

Death SS
From: Italia

Discografia

...in Death of Steve Sylvester (1988)
Black Mass (1989)
Heavy Demons (1991)
Do What Thou Wilt (1997)
Panic (2000)
Humanomalies (2002)
The Seventh Seal (2006)
Resurrection (2013)
Rock 'N' Roll Armageddon (2018)
X (2021)