Gemini Syndrome : 3rd Degree – The Raising

Altro che Five Finger Death Punch, incapaci di pubblicare due dischi decenti a fila, e Bad Wolves ... Altro che Five Finger Death Punch, incapaci di pubblicare due dischi decenti a fila, e Bad Wolves, al palo dopo aver per ... thumbnail 1 summary

Gemini Syndrome3rd Degree – The Raising

Gemini Syndrome - 3rd Degree – The Raising

Century Media
Pubblicato il 02/10/2021 da lorenzobecciani
Gemini Syndrome - 3rd Degree – The Raising

Altro che Five Finger Death Punch, incapaci di pubblicare due dischi decenti a fila, e Bad Wolves, al palo dopo aver perso Tommy Vext. La migliore alternative metal band del momento si chiama Gemini Syndrome e continua a non sbagliare un colpo. Dopo lo strepitoso esordio di otto anni fa, ‘Lux’, ed un secondo lavoro in studio stratificato e avvincente come ‘Memento Mori’, i californiani danno alle stampe un’altra manciata di canzoni micidiali, in grado di riscrivere le regole del genere e spingerli ancora più in alto nelle gerarchie internazionali. Il trio di base è sempre il solito e consiste in Aaron Nordstrom, uno dei migliori frontman della sua generazione, Brian Steele Medina, batterista versatile e grande songwriter, e Alessandro Paveri, bassista italiano che ha trovato fortuna oltreoceano. Al loro fianco troviamo l’ex Coal Chamber Miguel "Meegs" Rascón e Nicholas Paul Arnold, che hanno innalzato ulteriormente il livello tecnico della formazione. Con un guitar work di tale spessore il contrasto tra le linee melodiche degli esordi e le influenze di Tool e Mudvayne è mantenuto elevato e, in fase di produzione, Matt Good (Hollywood Undead, Memphis May Fire) ha cercato di rendere il viaggio dell’ascoltatore allo stesso tempo intricato e sorprendente, puntando sulle nuove tecnologie senza perdere di vista l’organicità e la trasportabilità del materiale dal vivo. ‘3rd Degree – The Raising’ è un album che si svela a poco a poco, da ascoltare a fondo per cogliere anche la sfumatura in apparenza più insignificante e vale la medesima cosa per quanto concerne la sua trasposizione visuale. Brian Cox (Bring Me The Horizon, Prong) ha permesso a singoli come ‘IDK’ e ‘Die With Me’ di accrescere il proprio potere letale in rete eppure in scaletta non troverete cali di tensioni o momenti opachi. Al contrario si ha sempre più l’impressione che il concept dei Gemini Syndrome, fondato sulla morte e la rinascita sia fisica che spirituale, stia diventando sempre più ambizioso ed i collegamenti con i full lenght precedenti sono numerosi. L’iniziale ‘Reintegration’, l’accoppiata formata da ‘Abandoned’ e ‘Broken Reflection’ e l’altra costituita da ‘Absolution’ e ‘Hold The Line’ coincidono con altri passaggi chiave di un disco ricco di dinamiche, heavy quando c’è da picchiare duro e armonioso quando c’è da sognare e guardare con ottimismo al futuro.

Gemini Syndrome
Gemini Syndrome
From: USA

Discografia

Lux (2013)
Memento Mori (2016)
3rd Degree – The Raising (2021)