Æpoch : Hiraeth

I canadesi fondono in maniera magistrale le lezioni impartite dalle migliori formazioni progressi ... I canadesi fondono in maniera magistrale le lezioni impartite dalle migliori formazioni progressive metal dell’ultimo ve ... thumbnail 1 summary

ÆpochHiraeth

Æpoch - Hiraeth

Self Produced
Pubblicato il 24/08/2021 da lorenzobecciani
Æpoch - Hiraeth

I canadesi fondono in maniera magistrale le lezioni impartite dalle migliori formazioni progressive metal dell’ultimo ventennio con una matrice technical death inossidabile e col passare hanno compiuto progressi importanti sia in termini compositivi che in fatto di arrangiamenti. La concretezza di cui mancava leggermente ‘Awakening Inception’ è invece un punto di forza di questo terzo EP della loro carriera, dopo l’esordio ‘Æpochalypse’ e ‘The Scryer’ dello scorso anno, che serve soprattutto ad introdurre il nuovo chitarrista Nicholas Luck, attivo pure con Existential Dissipation e Skyless Aeons. Le canzoni sono state scritte principalmente da Marcus Arar ed in ‘Amnesia’ troviamo Jerry Martin degli Alustrium. Gli altri apici di una scaletta costruita per piacere agli appassionati di Fallujah, The Black Dahlia Murder e Beyond Creation sono senza dubbio ‘The Flesh Totem’ e la title track. La bellissima copertina a cura di Mark Erskine riflette un concept che parla di un individuo che si risveglia in un mondo post-apocalittico e naviga in una sorta di deserto, privo di alcun ricordo, fino ad imbattersi nella divinità della putrefazione. Un destino crudele ed una musica che si è fatta più progressive e meno malinconia nella speranza di incontrare un riscontro superiore e di conseguenza finire nel catalogo di un’etichetta importante.

 

Æpoch
From: Canada

Discografia

Awakening Inception 2018