Matt Berninger : Serpentine Prison

Del cantante e compositore nativo di Cincinnati ho sempre apprezzato la naturalezza con la quale ... Del cantante e compositore nativo di Cincinnati ho sempre apprezzato la naturalezza con la quale discorre nelle intervis ... thumbnail 1 summary

Matt BerningerSerpentine Prison

Matt Berninger - Serpentine Prison

Concord
Pubblicato il 26/01/2021 da lorenzobecciani
Matt Berninger - Serpentine Prison

Del cantante e compositore nativo di Cincinnati ho sempre apprezzato la naturalezza con la quale discorre nelle interviste, dimostrando una cultura fuori dal comune, e l’estro che si riflette in performance dal vivo eccezionali. Con il passare degli anni i The National sono diventati un po’ come i Pearl Jam o Nick Cave & The Bad Seeds (‘Loved So Little’), ovvero una formazione in grado di suonare per ore e trascinare il proprio pubblico con energia, attitudine, melodie ad effetto e grande cura di tutti risvolti tecnici. A poco più di un anno di distanza da ‘I Am Easy To Find’, esce questo debutto solista che mette in luce tutte le qualità di un frontman che non teme confronti. In scaletta troverete omaggi a Dylan Thomas come a David Bowie, passaggi decisamente live oriented ed altri che invece sono stati probabilmente accantonati dalla band perché di più difficile trasposizione in sede live. Il duetto con Gail Ann Dorsey (‘Silver Springs’) e la ballata al piano, con tanto di arrangiamento orchestrale, ‘All For Nothing’ non faticheranno a trovare consensi tra i fan di ‘Boxer’ e ‘High Violet’ e la produzione di Booker T. Jones – collaboratore tra gli altri di Otis Redding, Natalie Cole, Neil Young e Willie Nelson – sarà motivo di interesse per appassionati e addetti ai lavori (‘One More Second’). Il violino che taglia molti brani è dell’eclettico Andrew Bird e ‘All For Nothing’ e ‘Serpentine Prison’, curiosamente inseriti a fine scaletta, sono pezzi che non sfigurerebbero affatto ad un concerto dei The National.

Matt Berninger
From: USA

Discografia

Serpentine Prison - 2020