Daniel Tompkins : Ruins

L'esordio solista del frontman dei TesseracT è stato uno dei dischi più sorprendenti del 2019 e f ... L'esordio solista del frontman dei TesseracT è stato uno dei dischi più sorprendenti del 2019 e fare meglio non era semp ... thumbnail 1 summary

Daniel TompkinsRuins

Daniel Tompkins - Ruins

Kscope
Pubblicato il 25/12/2020 da lorenzobecciani
Daniel Tompkins - Ruins

L'esordio solista del frontman dei TesseracT è stato uno dei dischi più sorprendenti del 2019 e fare meglio non era semplice. Il rischio era di immettere troppo materiale sul mercato o comunque di confondere i propri fan con una varietà stilistica esagerata e quindi, per non complicarsi troppo la vita e sfruttare comunque l'accentuata vena creativa, Tompkins ha deciso di pubblicare un disco semplicemente diverso. 'Ruins' non è infatti la logica conseguenza di 'Castles', anzi si pone volutamente su un piano differente, soprattutto in termini di produzione. Quello che però ancora non vi ho detto è che 'The Gift' è l'unico pezzo davvero nuovo in scaletta. Siamo infatti al cospetto di una reinterpretazione talmente significativa delle strutture strumentali del debutto, da giustificare un cambio di titoli. Liriche e atmosfere sono decisamente più oscure, le linee vocali sono strepitose e le collaborazioni con Plini Roessler-Hoelgate, chitarrista australiano appena tornato nei negozi con 'Impulse Voices', e Matt Heafy valgono da sole l'acquisto del disco o della edizione digitale. L'iniziale 'Wounded Wings', la title track e 'A Dark King Of Angel' sono a mio parere il riflesso di ciò che l'artista desidera essere in questo momento: versatile, moderno, coraggioso e duttile. L'ultimo episodio, dove appare il leader dei Trivium, è il più recente a livello di songwriting eppure anche quello più old school e quello dove il produttore Paul Ortiz aka Chimp Spanner ha messo tanto del suo. A questo punto verrebbe da chiedersi quale delle due versioni sia la migliore e la risposta, del tutto opinabile, è che la componente temporale andrebbe tenuta di conto. Nella sua veste solista questo fantastico protagonista della scena progressive e alternative metal internazionale è cresciuto e probabilmente crescerà ancora e 'Ruins' è un ascolto che tutte le persone di ampie vedute dovrebbero sperimentare.

 

Daniel Tompkins
From: UK

Discografia

Castles - 2019
Ruins - 2020