Mad Dogs : We Are Ready To Testify

Non soltanto i marchigiani hanno scelto un titolo azzeccato per il loro terzo full lenght ma hann ... Non soltanto i marchigiani hanno scelto un titolo azzeccato per il loro terzo full lenght ma hanno immesso sul mercato u ... thumbnail 1 summary

Mad DogsWe Are Ready To Testify

Mad Dogs - We Are Ready To Testify

Go Down Records
Pubblicato il 06/10/2020 da lorenzobecciani
Mad Dogs - We Are Ready To Testify

Non soltanto i marchigiani hanno scelto un titolo azzeccato per il loro terzo full lenght ma hanno immesso sul mercato una vera bomba ad orologeria. Urlando 'We Are Ready To Testify', nel silenzio della vostra camerette, sarà facile immedesimarsi in Zack De La Rocha e sentirsi sul palco dei Rage Against The Machine e, sebbene il genere musicale proposto sia totalmente diverso, l'energia è la medesima. Travolgente, micidiale, unica. L'adrenalina scorre a fiumi e la lunga attesa viene ripagata con un sano e viscerale frastuono elettrico. Dopo aver eseguito le canzoni di 'Ass Shakin' Dirty Rollers' nei peggiori locali di provincia, i Mad Dogs si sono recati a Treviso, più precisamente al Teatro delle Voci, e hanno registrato il disco garage rock italiano più spettacolare degli ultimi tempi - di recente solo il debutto autoprodotto dei Sunday Sermon ha saputo spingersi ai medesimi livelli – usando le loro influenze come armi. Se amate il sound di The Hellacopters, Gluecifer, Turbonegro e Danko Jones non potete fare a meno di acquistare una copia di quest'album. Al contrario dovete correre nel vostro negozio di fiducia e farlo subito, perché ci siamo rotti di sentirci inferiori a tanta robaccia che proviene dall'estero e viene pubblicizzata come oro colato. I riff sono uno più gigantesco dell’altro, il suono di batteria è “definitivo” e, per tutta la durata della scaletta, Marco Cipolletti riesce a trasmettere entusiasmo, genuinità, energia positiva, attitudine da vendere. A questo punto della recensione potrei parlare di ciascuno dei dieci pezzi e raccontarvi quant'è formidabile. Potrei dirvi che 'Hard Fight' e 'Postcard From Nowhere' sono in grado di cancellare in pochi istanti un'intera settimana di rotture e notizie tristi. Potrei aggiungere che 'Leave Your Mark In What You Do' e 'No Regrets' sono due dichiarazioni d'intenti da capogiro oppure che 'Not Waiting' è probabilmente la cosa che più si avvicina ad un singolo mai pubblicata dai Mad Dogs. Tutto vero ma in questo modo farei loro un torto perché è nella sua complessità che quest'album spacca il culo. La sezione ritmica è da urlo, la produzione organica quanto basta e la scaletta passa in mezzo secondo dall'hard rock anni '70 al boogie più ispirato, dal puro scan rock allo sleaze metal che tanto mandò fuori di testa gli americani a fine anni '80. La speranza è che, ascoltando una botta di questo tipo, gli Small Jackets si risveglino dal torpore discografico in cui sono finiti e tornino ad infiammare uno studio, come sono ancora bravissimi a fare dal vivo.

 

Mad Dogs
From: Italia

Discografia

Niente E' Come Sembra - 2015
Ass Shakin' Dirty Rollers' - 2017
We Are Ready To Testify - 2020