Ottone Pesante : DoomooD

Il termine brass metal mette i brividi, in negativo, ma il gruppo faentino ha saputo confezionare ... Il termine brass metal mette i brividi, in negativo, ma il gruppo faentino ha saputo confezionare dieci tracce di spesso ... thumbnail 1 summary

Ottone PesanteDoomooD

Ottone Pesante - DoomooD

Aural Music
Pubblicato il 22/09/2020 da lorenzobecciani
Ottone Pesante - DoomooD

Il termine brass metal mette i brividi, in negativo, ma il gruppo faentino ha saputo confezionare dieci tracce di spessore assoluto, che confermano progressi importanti rispetto a ‘Brassphemy Set In Stone’ e ‘Apocalips’. Sono passati due anni dal debutto su lunga distanza ma sembra trascorsa una vita; gli Ottone Pesante sono diventati ancora più solidi ed il connubio strumentale tra batteria (Beppe Mondini), tromba (Paolo Raineri) e trombone (Francesco Bucci), oltre a divertire, riesce a spingersi spesso e volentieri su versanti estremi. L’approccio compositivo è, se vogliamo, meno caotico e progressivo ma l’impatto è sempre virulento. È chiaro che una proposta del genere trova la sua massima espressione dal vivo, ma la compattezza della scaletta è tale da rendere godibile l’ascolto anche ai più pigri, abituati al vecchio impianto stereo o all’autoradio della propria macchina. Tutto l’album è stato composto in maniera palindroma e tra gli episodi più convincenti, un po’ come succede coi dischi dei Long Distance Calling, troviamo quelli con la voce ovvero ‘Tentacles’ e ‘Serpentine Serpentone’. Nella prima appare Sara dei Messa mentre nella seconda Silvio Sassi degli Abaton contribuisce al fervore maligno. Credo sia doveroso sottolineare ultimo aspetto, ma solo in ordine cronologico, ovvero il missaggio strepitoso di Riccardo Pasini, capace ancora una volta di superarsi in un ambito sonoro non certo semplice o convenzionale.

Ottone Pesante
From: Italia

Discografia

Apocalips - 2018
DoomooD - 2020