Yune : Agog

Un arpeggio quasi tooliano apre questa opera prima che fin dai primi minuti trasporta l’ascoltato ... Un arpeggio quasi tooliano apre questa opera prima che fin dai primi minuti trasporta l’ascoltatore in territori sonori ... thumbnail 1 summary

YuneAgog

Yune - Agog

Crunchy Frog
Pubblicato il 08/05/2020 da lorenzobecciani
Yune - Agog

Un arpeggio quasi tooliano apre questa opera prima che fin dai primi minuti trasporta l’ascoltatore in territori sonori prossimi a quelli dei Tame Impala – se non avere ancora ascoltato ‘The Slow Rush’ fatevi un regalo - con un numero però maggiore di dissonanze e stranezze che rendono intrigante la scaletta. Mentre i minuti proseguono emergono anche influenze shoegaze ed esotiche e non a caso i danesi affermano di essere ispirati al deserto marocchino per la stesura dell’album. Il violoncello di Thorbjørn Kaas e le percussioni di Nis Bysted, che si è occupato pure di produzione e missaggio cercando di non staccarsi troppo dagli standard dell’indie pop moderno, hanno impreziosito la materia strumentale ma in evidenza sono soprattutto la voce sensuale di Tobias Sachse, senza dubbio un fan di Thom Yorke, e la chitarra di Erlend Eggestad. ‘Ørkensangen’ e ‘Odd One Out’ marcano un inizio stellare, il basso di ‘Low’ verrà apprezzato dagli appassionati di r&b mentre ‘Maple’ è una sorta di viaggio negli anni ‘70, un’interpretazione del sogno americano e del desiderio di fuggire verso luoghi sconosciuti. Cresciuti nella città del Northside e dell’ARoS, gli Yune hanno sfornato un gran bell’esordio e promettono di crescere ulteriormente in futuro.

Tracks

1. Ørkensangen
2. Odd One Out
3. Low 03:07
4. Part 2
5. Maple
6. Running Down The Hourglass
7. Unna
8. Copy of You
9. Gold
10. Far Gone

Yune
From: Danimarca

Discografia

Agog - 2020