Hell Obelisco : Cyclopian

Non contenti di averci fatto venire il mal di testa con ‘Swamp Wizard Rises’ i quattro cavalieri ... Non contenti di averci fatto venire il mal di testa con ‘Swamp Wizard Rises’ i quattro cavalieri dell’apocalisse, no non ... thumbnail 1 summary

Hell ObeliscoCyclopian

Hell Obelisco - Cyclopian

Self Released
Pubblicato il 20/03/2020 da lorenzobecciani
Hell Obelisco - Cyclopian

Non contenti di averci fatto venire il mal di testa con ‘Swamp Wizard Rises’ i quattro cavalieri dell’apocalisse, no non sono i Die Apokalyptischen Reiter ma in completini sadomaso starebbero bene, tornano nei negozi con cinque canzoni paurose! La linea di continuità con il debutto è stata mantenuta e chi ha tuttora non si è ripreso da montanti come ‘Voodoo Alligator Blood’ e ‘Earth Rage Apocalypse’ dovrà tirarsi in fretta in piedi e mettersi in guardia per non essere abbattuto di nuovo. D’altra parte ‘Cyclopian’ è il segnale che qualcosa si sta evolvendo in casa dei bolognesi e non c’è da stupirsi pensando alla carriera di Andrea Zanetti e Alessandro Alberani. ‘Rotten Beauty Contest’ credo sia il pezzo che il frontman volesse scrivere fin dai tempi negli Schizo. Il giro di chitarra è da mal di testa ed il cantato death anni ‘90 alla millesima potenza. Una botta incredibile seguita da ‘Bleeding Ground’, forse il pezzo più vicino al precedente lavoro con Daniele Medici in grande evidenza. ‘Der Titan’ è invece l’episodio in cui Alessandro Alberani, un vero mostro dietro le pelli, tira fuori tutto sé stesso. La parte iniziale potrebbe essere un post-thrash alla Machine Head rallentato in maniera inverosimile poi le casse cominciano a rullare e l’anima sludge più sudicia del gruppo emerge per tutti coloro amano il metal ad alto volume. Un’altra sorpresa arriva dalla cover di ‘Sharp Dressed Men’ degli ZZ Top. Le barbe possono essere migliorate ma ci sono e l’interpretazione degli Hell Obelisco è personale e l’assolo di chitarra perfetto per introdurre un vocione per niente raccomandabile. Nei quasi dieci minuti di ‘Mudrising Terror’ infine c’è tutto questo mini album, qualcosa di ‘Swamp Wizard Rises’ ed una pesante apertura, immaginate ‘Black Sabbath’ con delle minacciose urla e una batteria marziale sullo sfondo, verso un futuro che non vediamo l’ora di conoscere.

Tracks

Rotten Beauty Contest
Bleeding Ground
Der Titan
Sharp Dressed Man
Mudrising Terror
Hell Obelisco
From: Italia

Discografia

Swamp Wizard Rises (2018)
Cyclopian (2020)