Tool : Salival

Su un box del genere cari i miei lettori c’è davvero poco da dire. La parola giusta è obbligatori ... Su un box del genere cari i miei lettori c’è davvero poco da dire. La parola giusta è obbligatorio. Obbligatorio perchè ... thumbnail 1 summary

ToolSalival

Tool - Salival

Volcano
Pubblicato il 08/06/2006 da lorenzobecciani
Tool - Salival
Su un box del genere cari i miei lettori c’è davvero poco da dire. La parola giusta è obbligatorio. Obbligatorio perchè ? Vi accontento, obbligatorio perché i Tool sono una delle due tre band (mi vengono in mente i Korn e i Faith No More) che hanno generato dal nulla il metal-crossover di nuova generazione, rappresentano una controversa entità più unica che rara visto che stanno 5 anni senza pubblicare un disco (l’attesissimo successore di ‘Aenima’ dovrebbe uscire, ma il condizionale con loro è scontato, all’inizio dell’estate) e anche nei loro progetti paralleli, vedi la rivelazione dell’anno A Perfect Circle, mantengono intatta una genialità compositiva che non ha eguali. L’operazione comprende un live di sette pezzi più una videocassetta o ancora meglio un DVD con i quattro allucinatissimi video della band e per l’esattezza ‘Sober’, ‘Prison Sex’, ‘Stickfist’ e ‘Aenima’. Mai come in questo caso il mio lavoro è stato limitato, potrei cominciare a parlarvi della bellezza di ‘Third Eye’ o dei brividi che ‘Part Of Me’ mi mette addosso dal primo giorno che l’ho ascoltata, potrei parlare ore e ore sui Tool e la loro grandezza ma non basterebbe lo stesso. Dal vivo si ha modo di godere ancora di più del loro dilatato spettro musicale ricco di sfaccettature e colmo della inarrivabile prestazione vocale di Maynard. Spazio anche a due cover, una di ‘You Lied’ dei Peach (la prima band del bassista Justin Chancellor) e l’altra di ‘No Quarter’ dei Led Zeppelin che definire divina è poco. Ripeto aggiungere altro è superfluo, ci troviamo di fronte alla testimonianza di un momento di passaggio fondamentale per una di quelle band (si contano sulle dita) per le quali vale davvero la pena spendere dei soldi perché racchiudono al loro interno una ricerca culturale e musicale notevolissima che risponde al nome di arte pura a 360 gradi.

Tracks

1. Third Eye (Live)
2. Part Of Me (Live)
3. Pushit (Live)
4. Message To Harry Manback II
5. Merkaba (Live)
6. You Lied (Live)
7. No Quarter
8. Lame
Tool
From: USA

Discografia

Undertow (1993)
Ænima (1996)
Lateralus (2001)
10,000 Days (2006)
Fear Inoculum (2019)