Infected Rain - Ecdysis

Napalm Records
Pubblicato il 08/01/2022 da lorenzobecciani

Nelle scorse settimane il gruppo moldavo ha fornito un’importante attestazione di forza con ‘The Devil’s Dozen’, evento streaming che vi abbiamo raccontato in esclusiva sulle nostre pagine, e quindi il successore di ‘Endorphin’ non rappresenta di sicuro una sorpresa. Non lo è neppure Elena "Lena Scissorhands" Cataraga, non solo stupenda fisicamente ma anche dotata di un’intelligenza e di un talento davvero fuori dall'ordinario, che ha saputo consacrarsi come la migliore interprete in ambito modern metal assieme a Tatiana Shmailyuk dei Jinjer e che prende possesso di ognuna delle dodici tracce in scaletta, spaventando ed intrigando allo stesso tempo chi si pone all’ascolto. A sorprendere è semmai l’atmosfera generale che risulta senza dubbio oscura e catartica, ma non dilaniante o depressiva come ci si sarebbe potuti aspettare visto il periodo storico che stiamo attraversando. Al contrario ‘Ecdysis’ è un album che trasmette grande energia positiva e desiderio di rivalsa e nei testi di ‘Everlasting Lethargy’ e ‘Nine, Ten’ è possibile riscontrare tante similitudini con ciò che sperimentiamo singolarmente ogni giorno. Negli anni l’ibrido tra nu metal, metalcore e progressive death metal melodico degli Infected Rain è cresciuto in maniera esponenziale e le fiamme che si sono alzate al cielo nella ex fabbrica scelta per ‘The Devil’s Dozen’ si riflettono in pezzi mostruosi come ‘Postmortem Pt. 1’ o ‘Longing’, chiamati a sviluppare ulteriormente i concetti espressi in passato mostrando una produzione aggiornata, sempre a cura di Valentin Voluta dei Sea Of The Moon, e refrain irresistibili. Gli apici dell’album sono però ‘Fighter’, forse il pezzo più “americano” di sempre degli Infected Rain, e ‘The Realm Of Chaos’, che vede la partecipazione di un’altra bellezza come Heidi Shepherd dei Butcher Babies. Oltre che con gli autori di ‘Goliath’, possono essere stilati paragoni più o meno scomodi con realtà iconiche quali Otep, In This Moment e Spiritbox, ma la verità è che ‘Ecdysis’, il processo tramite il quale i rettili cambiano la propria pelle, segna il momento di svolta per un gruppo che ha tutto per diventare a sua volta iconico. Il guitar work di Vadim "Vidick" Ojog e Sergey Babici è sensazionale e non troverete mezza nota fuori posto.

Tracks

1. Postmortem Pt. 1
2. Fighter
3. Longing
4. Goodbye
5. The Realm of Chaos
6. Everlasting Lethargy
7. These Walls
8. Showers
9. November
10. Never the Same
11. Nine, Ten
12. Postmortem Pt. 2


Infected Rain

Infected Rain (Moldovia)  https://www.infectedrain.com/

Discografia

Asylum - 2011
Embrace Eternity - 2014
86 - 2017
Endorphin - 2019
Ecdysis - 2022