Blood Red Throne - Imperial Congregation

Nuclear Blast
Pubblicato il 27/09/2021 da lorenzobecciani

Supporto i norvegesi fin dal loro primo album – il grezzo ‘Monument Of Death’ quando Tchort degli Emperor faceva sempre parte della line-up - e per anni mi sono domandato il motivo perché i loro dischi non uscissero per un'etichetta importante. Il mercato è strano, anche quello metal che pure regge al confronto con gli altri generi, e questo lo sappiamo benissimo ma in tutta sincerità Nuclear Blast, così come le altre label di maggiore rilievo della scena, avrebbe dovuto accorgersi prima della caratura tecnica dei musicisti in questione. ‘Imperial Congregation’ infatti non è l'unico esemplare di death metal formidabile che la mente di Daniel “Død” Olaisen ha partorito. A livello di produzione i passi in avanti sono evidenti, probabilmente dovuti al tempo libero dovuto alla sospensione dell’attività live ed al maggiore budget a disposizione, però in termini di songwriting i Blood Red Throne sono quelli di sempre. Feroci, letali, fulminei eppure mastodontici quando c'è da seppellire l'ascoltatore a volumi insopportabili per chiunque. Inutile aggiungere che non vedo l'ora di ascoltare questa insana scaletta dal vivo e sinceramente se fossi un membro della band avrei notevoli difficoltà a scegliere quali pezzi escludere da un'ipotetica setlist. Questo perché ciascun episodio si rivela una bomba pronta ad esplodere in qualsiasi momento e potrebbe essere selezionato come singolo da includere nelle playlist di settore. Non sono a conoscenza di quali siano le aspettative dal punto di vista commerciale delle persone che attualmente operano per Nuclear Blast ma fatico a trovare altri due-tre dischi death metal del medesimo valore nel recente catalogo, esattamente come non ho dubbi che ‘Imperial Congregation’ sarà tra i primi posti delle classifiche di fine anno delle riviste specializzate. Se amate Bloodbath, Morbid Angel, Cannibal Corpse e ancora Vomitory e Deicide, non potete più sfuggire al loro incedere marziale e, quando rimpiangerete di non averli ascoltati prima, andatevi a leggere le recensioni passate. Sono sicuro che vi servirà di lezione.

Tracks

01. Imperial Congregation
02. Itika
03. Conquered Malevolence
04. Transparent Existence
05. Inferior Elegance
06. We All Bleed
07. 6-7
09. Consumed Illusion
10. Hero-Antics
11. Zarathurstra


Blood Red Throne

Blood Red Throne (Norvegia)  http://www.bloodredthrone.com

Discografia

Monument of Death (2001)
Affiliated with the Suffering (2003)
Altered Genesis (2005)
Come Death (2007)
Souls of Damnation (2009)
Brutalitarian Regime (2011)
Blood Red Throne (2013)
Union Of Flesh And Machine (2016)
Fit To Kill (2019)
Imperial Congregation (2021)