Omega - Nebra

Dusktone Records
Pubblicato il 05/06/2021 da lorenzobecciani

Dopo il Manoscritto di Voynich il disco di Nebra, ovvero un’antica lastra di bronzo e oro che viene considerata la prima rappresentazione del cielo. Il progetto parallelo dei Deadly Carnage, autori tre anni orsono del massiccio ‘Through The Void, Above The Suns’, continua ad esaminare i misteri ancestrali del nostro pianeta e gli angoli più reconditi dell’universo e l’oscurità del concept e delle atmosfere si rivela una costante così come la varietà delle influenze proposte. Lungo questi quattro brani dilatati, tra i quali spicca senza dubbio ‘Ratis’ promossa con un video avvincente, vi imbatterete infatti in retaggi post-black, sludge, funeral doom e death, riff martellanti, percussioni ossessive e trame vocali sinistre. Non solo, in ‘Nebra’ troverete pure effetti ambient che mi hanno fatto immediatamente pensare a certe uscite della Eibon Records. Nel complesso l’album dimostra che gli Omega possono competere a livello internazionale e la produzione è progredita, puntando su sonorità organiche ed evocative. Dalla Mesopotamia all'Irlanda, dalla Cina al Nord America, il nostro pianeta è disseminato di strutture megalitiche accomunate da un disegno terribile e apocalittico che si perde nella notte dei tempi. Auguriamoci di conseguenza che ‘Nebra’ sia soltanto il secondo capitolo di una lunga discografia che potrebbe sul serio regalare sorprese.

 

Tracks

1. Pleias
2. Axis
3. Ratis
4. Quadraginta


Omega (Italia)  https://omegaofficial.bandcamp.com/album/nebra

Discografia

Eve – 2017
Nebra - 2021