Bala - Maleza

Century Media
Pubblicato il 17/05/2021 da lorenzobecciani

Il terzo full lenght delle spagnole è una bomba e già mi immagino decine di recensioni in cui colleghi più o meno autorevoli cercheranno in tutti i modi di catalogare la loro musica. Farlo significa non avere capito niente, non solo delle Bala ma del momento che sta vivendo l’industria. Violeta Mosquera e Anxela Baltar fanno musica heavy. Aggiungere altro, al cospetto di nove tracce tanto esplosive, rappresenta un torto imperdonabile. Rispetto all’esordio ‘Human Flesh’, ed al secondo album ‘Lume’, entrambi editi da Matapadre, il suono si è evoluto e ulteriormente inasprito rendendo le influenze punk e stoner ancora più evidenti. É il songwriting però a fare la differenza perché in ogni canzone le ragazze trasmettono un’energia spropositata e raggiungono un grado di sperimentazione fuori dal comune. Il testo dell’iniziale ‘Agitar’ è tratto dalla prima raccolta della poetessa galiziana Lúa Mosquetera mentre ‘X’ è un omaggio ai System Of A Down di ‘Toxicity’. La coesione della scaletta fa in modo che tracce folgoranti come ‘Hoy No’, ‘Mi Orden’ e ‘Quieres Entrar’ si prestino ad essere utilizzate in playlist alternative ma allo stesso tempo si diluiscano molto bene in un contesto atmosferico alquanto originale. Suoni pungenti, liriche aspre e rituali ad alta tensione.

Tracks

1. Agitar
2. Hoy No
3. X
4. Mi Orden
5. Cien Obstáculos
6. Quieres Entrar
7. Rituais
8. Bessie
9. Una Selva


Bala

Bala (Spagna)  https://www.facebook.com/somosbala

Discografia

Human Flesh - 2015
Lume - 2017
Maleza - 2021