Karin Johansson/Lisen Rylander Löve - Arter

Havtorn Records
Pubblicato il 02/01/2021 da lorenzobecciani

Un progetto fantastico, in bilico tra jazz e noise, per chi ama la musica senza freni, inibizioni alcune o catalogazioni di genere. 'Oceans' è in assoluto uno dei dischi che ho ascoltato di piu' l'anno passato e il suono del sax di Lisen Rylander Löve (Midaircondo) ormai mi è entrato dentro e la sua collaborazione con la pianista Karin Johansson - che a sua volta si era messa in mostra di recente al fianco di Finn Loxbo, Nina De Heney e Henrik Wartel – ha superato ogni aspettativa. Nove improvvisazioni liquide, registrate in un solo giorno all'Elementstudios di Göteborg – sotto la supervisione di Linus Andersson - per un sound design da brividi, impreziosito dalla kalimba, che raggiunge il suo apice in corrispondenza delle strabilianti ' Tvåtandad Spolsnäcka' e 'Drakblomma'. Il contrasto tra il mix digitale e la strumentazione analogica è spettacolare così come un certo fervore industriale che si percepisce durante l'ascolto. Un ascolto chiaramente complesso, avanguardistico e di sicuro non accessibile ma che spinge a riflettere, godere di ogni singolo istante, del tocco leggiadro delle musiciste svedesi e del loro animo poetico. Il fatto che l'album sia un omaggio alle specie di animali e piante la cui esistenza è minacciata, è un altro motivo per cui dovete obbligatoriamente fare vostra questa opera d'arte unica al mondo.

Karin Johansson/Lisen Rylander Löve (Svezia)  https://johanssonrylanderlove.bandcamp.com/album/arter

Discografia

Arter - 2020