Silenzio Profondo - Ritornando Dall'Incubo

Andromeda Relix
Pubblicato il 21/11/2020 da lorenzobecciani

Il cantato in italiano si è sempre adattato poco al metal però, come sempre del resto, ci sono le eccezioni. Una, grandissima, degli anni '90 è senza dubbio 'Istinto e Rabbia' degli In.Si.Dia ed anche al giorno d'oggi arrivano nei negozi conferme che tale mix può funzionare. È il caso della seconda fatica in studio dei mantovani, abili nel bilanciare l'oscurità delle atmosfere con attitudine underground ed influenze power a stelle e strisce. Le referenze a band come Savatage, soprattutto nei risvolti prog, o Metal Church sono evidenti ma tracce come 'Incubo' e 'Supernova' sono il riflesso di un songwriting personale, che negli ultimi tre anni è cresciuto parecchio. Per quanto premesso all'inizio della recensione, sarebbe facile esaltare Maurizio Serafini, autore peraltro di un'eccellente performance, ma al cospetto di pezzi come 'Solo Carne, Solo Sangue' non si può non applaudire all'intera formazione, che alterna omaggi all'heavy metal anni '80 - anche italiano vedi Strana Officina e Vanadium - ad altri più moderni. L'augurio è che i Silenzio Profondo possano ottenere il riscontro che meritano per potere proseguire nel loro percorso col coraggio dimostrato fino adesso.

Tracks

1. Incubo
2. Supernova
3. Falsa illusione
4. Danza macabra
5. Elettroshock
6. Nella tela
7. Veleno
8. Solo carne, solo sangue
9. Ri(tor)nato


Silenzio Profondo (Italia)  http://www.facebook.com/silenzioprofondoband

Discografia

Silenzio Profondo (2017)
Ritornando Dall'Incubo (2020)