Brave The Cold - Scarcity

Mission Two Entertainment
Pubblicato il 07/11/2020 da lorenzobecciani

Discutendo in rete con altri addetti ai lavori è emerso come qualcuno abbia apprezzato maggiormente questo disco che ‘Throes Of Joy In The Jaws Of Defeatism’ dei Napalm Death. Di sicuro aspettarsi di rimanere folgorati dall’ennesimo lavoro in studio della storica grindcore band sarebbe assurdo ma si tratta comunque di una riflessione interessante che rispecchia un po’ i nostri tempi, nei quali critica e razionalità raramente vanno di pari passo. Premesso questo, la collaborazione tra Mitch Harris, stessa faccia scavata di quando era ragazzino, e Dirk Verbeuren (Soilwork, Megadeth) appare intrigante, anzi oserei dire stravagante, e non a caso a produrre l’album è stato Logan Mader, ex chitarrista dei Machine Head e Soulfly che ricordiamo dietro la console tra gli altri per Once Human, Devil You Know, DevilDriver e Gojira. Il sound complessivo può essere descritto come un ibrido tra il riffing micidiale dei Napalm Death, influenze prog e industrial, spunti orchestrali e nostalgia del thrash anni ottanta (i Kreator di ‘Pleasure To Kill’) e tutta la scaletta appare in bilico tra old school e sperimentazione. Chi ama Voivod e Fear Factory dei tempi d’oro non potrà che apprezzare e, volendo semplificare molto, ‘Scarcity’ può essere visto come una versione più oscura e metal di ‘Impact Velocity’ dei Menace (uscito nel 2014 per Season Of Mist con Harris ancora protagonista). Sarà curioso vedere se il progetto avrà un futuro oppure se verrà messo da parte senza troppi rimpianti.

 

Tracks

1. Blind Eye
2. Hallmark of Tyranny
3. Monotheist
4. Retrograde
5. Apparatus
6. Dead Feed
7. Upheaval
8. Refuge
9. Necromatrix
10. Shallow Depth
11. Shame And Ridicule


Brave The Cold

Brave The Cold (UK/Svezia)  https://orcd.co/bravethecold

Discografia

Scarcity - 2020