Armored Saint - Punching The Sky

Metal Blade
Pubblicato il 12/10/2020 da lorenzobecciani

La band di Joey Vera non aveva dei pezzi così validi dai tempi di 'Symbol Of Salvation', registrato dopo la tragica scomparsa di Dave Prichard, e col supporto incondizionato dell'etichetta fondata da Brian Slagel potrebbe tornare ai fasti di un tempo. Correva il 1982, quando i californiani diedero vita ad un progetto devoto all'heavy metal più puro e incontaminato e dischi come 'March Of The Saint', 'Delirious Nomad' e 'Raising Fear' hanno sul serio scritto la storia dell'headbanging a stelle e strisce. La chiamata negli Anthrax di John Bush, ancora impeccabile la sua prova vocale, e l'ingresso del bassista nei Fates Warning hanno impedito agli Armored Saint di sdoganare la loro musica anche oltreoceano, dove sono conosciuti in maniera approfondita solo da pochi, ma dopo così tanti anni la band è ancora viva e capace di scrivere grande musica. Il missaggio di Jay Ruston mette in luce tutti gli strumenti e di conseguenza, oltre ai fratelli Sandoval, spicca anche la seconda chitarra di Jeff Duncan. 'End Of The Attention Span' e 'Lone Wolf' sono pezzi che arrivano subito al dunque ma in scaletta trovano spazio anche arrangiamenti più corposi e soluzioni melodiche vincenti. Se avete amato ‘La Raza’ e ‘Win Hands Down’ comprate ad occhi chiusi.

Tracks

01. Standing On The Shoulders Of Giants
02. End Of The Attention Span
03. Bubble
04. My Jurisdiction
05. Do Wrong To None
06. Lone Wolf
07. Missile To Gun
08. Fly In The Ointment
09. Bark, No Bite
10. Unfair
11. Never You Fret


Armored Saint

Armored Saint (USA)  http://www.armoredsaint.com

Discografia

1984 - March of the Saint
1985 - Delirious Nomad
1987 - Raising Fear
1991 - Symbol of Salvation
2000 - Revelation
2010 - La Raza
2015 - Win Hands Down
2020 - Punching The Sky