Opera Nera - Land Of Salvation

Pubblicato il 14/09/2020 da Francesco Brunale

Land of Salvation” è il nuovo progetto degli OPERA NERA. La band napoletana reduce dai tre anni di scrittura della colonna sonora per il film muto “Nosferatu” di W.G. Murnau ha voluto dedicarsi alla composizione di sei pezzi cantati. Dopo i novanta minuti prodotti per il capolavoro dell’espressionismo tedesco, ritrovare la voce e le parole è stato un atto liberatorio e catartico. Necessario e per questo motivo gli Opera Nera sono tornati ad una forma canzone non canonica, molto vicina ad una struttura aperta, fortemente influenzata dalla scrittura esclusivamente strumentale. La voce guest del disco è quella di Tiziano Spigno (Extrema, Lucky Bastardz, Kings of Broadway), con il cantante e vocal coach ligure che ha inciso le sue parti vocali a Napoli presso il Godfather Studio e dove tutto il progetto è stato registrato, mixato e masterizzato da Massimiliano Pone. Entrando nello specifico, si può immediatamente capire come l’album sia davvero di grande qualità, grazie al talento immenso della band ed alla voce di uno Spigno che definire ispirato è semplicemente riduttivo. Il cantante degli Extrema usa la sua ugola come uno strumento e riesce ad adattarsi a ciò che propina la band, come si può capire da “Trees”, brano dalla struttura prog che parte in modo quasi bucolico per poi esplodere in corso d’opera. Decisamente una bomba è “Wrong”, in cui si fondono alla grande i Megadeth di “Rust in Peace” con gli Iron Maiden più epici, mentre “Feeding The Wolves” richiama suoni neri intervallati da elementi elettroacustici che conferiscono al brano un suono completo e corposo. “In The Salvation Land Of Her Breast” è la traccia in apparenza più delicata del lotto, sospesa tra le proprie melodie new wave ed i classici inglesi del metal degli anni ottanta. “Save Me”, introdotta da una linea di basso cupa e greve, è una canzone che ha in Spigno il suo protagonista grazie ad i cambi di registro vocale che sono sempre un piacere ascoltare, a dimostrazione di una versatilità non comune in questi ambienti. Prima della già descritta “Trees”, arriva “Suburbia Messiah”, pezzo veloce che non fa prigionieri che risulta essere sullo stesso elevato livello degli altri. Alla fine di questo lavoro si ha la sensazione che gli Opera Nera possono essere una vera e propria rivelazione nell’ambito del metal classico italiano.

Tracks

1) Feeding the wolves
2) Wrong
3) In the salvation land of her breast
4) Save me
5) Suburbia messiah
6) Trees


Opera Nera (Italia)  https://www.operanera.com

Discografia

Land Of Salvation - 2020