Simone Cicconi - Cosa potrebbe mai andare storto?

Art Media Music
Pubblicato il 14/09/2020 da lorenzobecciani

Un’altra alba pallida sulla città scoperchia il vuoto che ho dentro l’anima. Si apre così il nuovo album del cantautore e sound designer marchigiano che, sotto lo pseudonimo UNDAtheC ha realizzato colonne sonore e musiche per videogiochi di alto profilo. Di recente Cicconi ha anche partecipato all’ambizioso progetto in 8D di Flavio Ferri dei Delta V (‘Altered Reality’) ma sono soprattutto queste nove nuove canzoni di ispirazione elettronica che mostrano una maturità compositiva ormai raggiunta. Già dall’iniziale ‘Il Vuoto’ si percepisce la varietà di un songwriting che può includere una base ambient, melodie pop ma anche chitarre aggressive e testi di spessore. ‘Non So Più Stare Senza Di Te’ potrebbe essere tranquillamente un pezzo dei Subsonica ma nello spettro di influenze dell’autore di ‘Rumore’ ci sono senza dubbio pure Franco Battiato e Disciplinatha. ‘Cover Band’ (“come una brutta canzone stonata in una bar e allora indovina chi non c’è stasera..” e ancora “io non ho niente contro le cover band a parte il fatto che non fanno per me..”) e ‘Il Paradosso di Fermi’, che vede la collaborazione con Riccardo “Elettrone” Cofanelli, sono le altre due tracce chiave di un’opera – registrata tra Portsmouth, Amsterdam, Macerata e Dusseldorf - che chiude con uno statement vero e proprio. Indietro non si torna.

 

Tracks

01. Il vuoto
02. Non so più stare senza te
03. Lontano da qui
04. Cover band
05. Me lo dicevano
06. La pioggia scenderà
07. Il paradosso di Fermi
08. Un’altra come te
09. Indietro non si torna


Simone Cicconi (Italia)  http://www.facebook.com/simonecicconirock

Discografia

Troppe Note - 2015
Rumore - 2018
Cosa potrebbe mai andare storto? - 2020