Osyron - Foundations

Self Produced
Pubblicato il 06/07/2020 da lorenzobecciani

Gli ex-Morbid Theory tornano con un EP favoloso, ricco di spunti per il futuro ma anche tante certezze per un presente in cui i canadesi vogliono essere protagonisti. Si parte con ‘The Cross’ e subito si nota una produzione decisamente progredita rispetto ‘Kingsbane’. Sono trascorsi solo tre anni eppure il progressive metal dei cinque si è fatto ancora più fresco e moderno, capace di soddisfare le esigenze degli appassionati del classico sound degli anni ‘90 ma allo stesso tempo non mostrare indifferenza nei confronti delle nuove tendenze in ambito symphonic. Si passa quindi da pezzi oscuri e aggressivi quali ‘Ignite’ e la stessa ‘Foundations’, otto minuti in chiusura in cui gli Osyron danno sfoggio di tutto il loro potenziale, ad altri come ‘The Ones Below’, che mettono in evidenza l’amore per Fates Warning e Symphony X. Di primo acchito, non si può non restare colpiti dal talento del frontman Reed e del bassista Tyler Corbett ma tutta la band gira a mille e la scelta di pubblicare solo cinque pezzi perfetti appare azzeccata, soprattutto in considerazione del momento incerto che stiamo attraversando. La sensazione è che il terzo full lenght sarà, come è accaduto spesso nella storia della musica, quello della svolta.

Tracks

1. The Cross
2. Ignite
3. Battle of The Thames
4. The Ones Below
5. Foundations


Osyron

Osyron (Canada)  http://www.facebook.com/osyron

Discografia

Harbinger 2013
Kingsbane 2017