Hyborian - Volume II

Season Of Mist
Pubblicato il 29/05/2020 da grunt

Non conosco la motivazione per la quale l’ibrido tra sludge e stoner del gruppo originario del Missouri sia finito nel ricco catalogo della Season Of Mist, solitamente più rivolto verso il metal estremo e comunque aperto a release sperimentali. Di sicuro il secondo volume del trio, presentato con una copertina evocativa, non colpisce per originalità – oltre al desiderio di assomigliare ai vari Black Tusk, High On Fire e Baroness i riferimenti ai Queens Of The Stone Age, agli ultimi Kyuss ed ai Metallica di ‘Load’ sono evidenti – né per potenza e non trattandosi di un debutto un minimo di riflessione la propone. I pezzi più validi sono senza ombra di dubbio ‘Driven By Hunger’, che introduce la scaletta con un’energia che poi purtroppo scema abbastanza, e ‘Expanse’, costruito su dinamiche vincenti, ma il resto del materiale si rivela piuttosto deludente e Martin Bush non è un cantante in grado di fare la differenza. In chiusura, ‘In The Hall Of The Travellers’ guarda agli anni ‘80 e si caratterizza per l’uso di synth. Forse un’anticipazione di una svolta in termini di songwriting, che dovrà in ogni caso essere più convincente.

 

Tracks

01. Driven By Hunger
02. Stormbound
03. Sanctuary
04. Planet Destructor
05. The Entity
06. Expanse
07. Portal
08. In The Hall Of The Travellers


Hyborian (USA)  http://www.facebook.com/HyborianRock

Discografia

Volume I - 2017
Volume II - 2020