Aversions Crown - Hell Will Come For Us All

Nuclear Blast Warner Music Group
Pubblicato il 01/06/2020 da lorenzobecciani

Supposto che l’emergenza sanitaria permetta agli australiani di girare in tour con i Thy Art Is Murder come previsto, parliamo di un’accoppiata al livello di Korn e System Of A Down oppure Slipknot e Behemoth. Non vedo l’ora di ascoltare questi nuovi pezzi dal vivo perché ancora una volta gli autori di ‘Tyrant’ si sono superati. ‘Hell Will Come For Us All’ riprende il discorso interrotto con ‘Xenocide’, lasciando praticamente inalterato il sound di batteria e puntando su chitarre grezze e voluminose che più del gruppo guidato da Chris "CJ" McMahon o dei Fit For An Autopsy – sebbene il missaggio sia opera di Will Putney - ricordano gli Hatebreed. Il momento amarcord dura comunque pochissimo perché gli Aversions Crown guardano avanti e vogliono scalare posizioni nelle gerarchie interne di Nuclear Blast con un deathcore melodico e aggressivo, ricco di sfumature tecnologiche e retaggi sci-fi. L’utilizzo dell’elettronica è importante ma non eccessivo e mi ha riportato alla mente ‘Vignette’ dei Letters From Colony (‘Born In The Gutter’ e ‘Sorrow Never Sleeps’). L’evoluzione non è passata esclusivamente attraverso il guitar work stellare di Chris Cougani e Mick Jeffery ma pure per il cantato micidiale di Tyler Miller, che spacca anche a livello lirico (‘The Soil’). Per una volta niente copia o incolla da qualche sito figo, cliché o stereotipi sulla difficoltà di stare al mondo. In un momento storico nel quale la musica ha perso parte del suo significato, potere scorrere dei testi interessanti, sentirli sbraitare a gran voce e comprendere alcuni simboli della copertina di Eliran Kantor, non è per nulla scontato. ‘Caught In The System’ e ‘Scourge Of Violence’ riassumono bene il messaggio dei quattro – il bassista Jarrod Eagleton ha già tolto il disturbo sostituito da Damien Palmer nelle date live precedenti allo stop forzato – e la sensazione è che il momento del botto sia arrivato. Non soltanto l’inferno è per tutti ma gli Aversions Crown hanno deciso di rendervi il viaggio negli abissi indimenticabile. Sarete voi a decidere se l’esperienza meriterà di essere ripetuta.

Tracks

01. The Soil
02. Born In The Gutter
03. Paradigm
04. Caught In The System
05. Hell Will Come For Us All
06. Scourge Of Violence
07. Hymn Of Annihilation
08. Sorrow Never Sleeps
09. The Final Judgement


Aversions Crown

Aversions Crown (Australia)  http://www.facebook.com/aversionscrown

Discografia

Servitude (2011)
Tyrant (2014)
Xenocide (2017)
Hell Will Come For Us All (2020)