Van Canto - Germania

Pubblicato il 11/06/2021 da lorenzobecciani

Come procede la promozione di ‘To the power of Eight?
Molto bene! Stiamo facendo un sacco di interviste e riceviamo tanti commenti positivi sul nuovo album. 

Cosa volevate cambiare o migliorare dopo ‘Trust In Rust’?
Il cuore del processo è stato quando è scoppiata la pandemia quindi abbiamo presto capito che non saremmo potuti andare in tour. Questo ci ha permesso di avere molto più tempo per pianificare prima la presenza di Philip Dennis “Sly” Schunke e poi quella di addirittura tre cantanti. Questo è sicuramente il cambiamento più significativo. 

Quando avete cominciato a comporre il nuovo materiale?
Abbiamo iniziato tra Natale 2019 e Gennaio 2020. Le registrazioni poi si sono svolte tra Agosto e Settembre 2020 perché siamo stati fortunati a trovare degli slot liberi per le parti di batteria. Tutte le voci invece sono state registrate con calma nel mio studio personale e, anche se non abbiamo potuto registrare tutti insieme, il processo è stato molto divertente. Per riunire la band abbiamo dovuto attendere Febbraio, quando abbiamo girato il video. 

A livello di produzione cosa vi siete messi in testa di ottenere?
Abbiamo lavorato tanto sulle dinamiche. Poi è chiaro che di album in album impariamo sempre qualcosa di nuovo. Il momento più importante per me rimane quando ho potuto confrontarmi e collaborare con Roland Prent per ‘Dawn Of The Brave’. É stato grandioso! Non a caso ha lavorato con gruppi come Rammstein, Def Leppard e Within Temptation. Stavolta abbiamo pensato di mettere in evidenza le guitar vocals e anche il nostro tipico rakataka è in primo piano. Nel complesso il nostro sound viene definito dalle scelte a livello di arrangiamento.

Immagino che rakataka sia ormai il vostro hashtag preferito sui social..  
Puoi dirlo forte!

Però devo dire che non avete rispettato le quote rosa. Solo una donna in mezzo a tanti uomini..
Hai ragione e me ne scuso, ma almeno abbiamo una donna che canta. Il mondo metal è pieno di band con soli uomini.  
 
Qual è il significato della copertina?
É un’immagine molto potente che ognuno può interpretare in modo differente. Non c’è un significato preciso. Mi piace l’idea che le persone perdano un minuto in più del normale a scoprire i dettagli dell’immagine. Un po’ quando ascoltano i nostri album che sono ricchi di sfumature che emergono di ascolto in ascolto. 
 
Quali sono le tracce chiave del disco?
Sicuramente ‘Falling Down’ e ‘Dead By The Night’ perché al loro interno puoi trovare tutti i cantanti ed un eccellente equilibrio tra le nostre influenze. 
 
Perchè avete impiegato quindici anni per realizzare le cover di pezzi enormi come ‘Run To The Hills’ e ‘Thunderstruck’?
È una bella domanda ma devo dire che abbiamo pubblicato altre cover interessanti nel frattempo. Degli Iron Maiden abbiamo ripreso ‘Feaf Of The Dark’ su ‘Hero’ e ogni canzone rappresenta una sfida. Per esempio ‘Raise Your Horns degli Amon Amarth ci ha permesso di misurarci col growl.  

Come mai non avete mai ripreso una band italiana?
Il nostro stile è molto vario perché va dal power metal al thrash oppure all’hard rock e ci piacerebbe molto registrare delle cover di band italiane come Labyrinth o Rhapsody Of Fire. Il problema è però che i loro pezzi sono troppo veloci!

Quali erano le vostre aspettative quando avete formato la band?
Nessuna! Non ci aspettavamo proprio niente. Nemmeno di trovare una label o andare in tour. Il primo album è nato soprattutto per noi stessi e tutto quello che è avvenuto dopo è stata pura eccitazione.  

Quali sono stati gli highlights fino adesso?
Amo la zona dove vivo perché è anche quella dove sono cresciuto, ma viaggiare e suonare la tua musica nel mondo è qualcosa di magico. Siamo stati in Australia con migliaia di fan che ci chiedevano di cantare le nostre canzoni e questo è davvero impagabile. Il concerto più incredibile è stato comunque il Wacken del 2014. In quell’occasione abbiamo capito di aver fatto qualcosa di veramente importante. 

(parole di Stefan Schmidt) 

Van Canto (Germania)  https://vancanto.de

Discografia

A Storm to Come 2006
Hero 2008
Tribe of Force 2010
Break the Silence 2011
Dawn of the Brave 2014
Voices of Fire 2016
Trust in Rust 2018
To the Power of Eight 2021