Marianas Rest - Finlandia

Pubblicato il 15/03/2021 da lorenzobecciani

I progressi rispetto a 'Ruins' sono evidenti, nonostante sia passato poco tempo tra un album e l'altro. Quali obiettivi vi siete posti? 
(Nico) La differenza maggiore credo che sia dovuta ad una confidenza superiore con i nostri strumenti e col nostro modo di suonare. Ci siamo fatti trasportare dalle canzoni senza forzarle in alcun modo in una direzione. In termini sonori invece è cambiato poco perché abbiamo lavorato con lo stesso produttore. L'obiettivo è quello di migliorare sempre dalle registrazioni precedenti ed in questo caso le canzoni erano già quasi pronte in versione demo. Il songwriting è stato condiviso e, rispetto al passato, abbiamo avuto meno problemi nel fondere le parti veloci con le parti lente del materiale. 

Perché avete scelto 'Glow From The Edge' come primo singolo? 
(Jaakko) Eravamo tutti d'accordo che fosse il pezzo giusto. Ha un certo potere mistico. Non è heavy ma nemmeno commerciale e l'atmosfera incute un certo timore. Le scene interne del video le abbiamo girate in un vecchio edificio di Kotka, che abbiamo trovato quasi per caso nonostante sia vicino a dove viviamo. Le scene esterne invece sono state girate da qualche parte vicino a Helsinki. 

Quali sono le altre tracce chiave a vostro parere?
(Nico) Secondo me 'South Of Vostok', forse il nostro pezzo migliore, 'Fata Morgana' e 'Pointless Tale'.
(Jaakko) Per me invece 'The Weight'. L'inizio è forse la cosa più heavy che abbiamo mai fatto. Ci sono dei synth alla Blade Runner ed il mio growl è insano. 

Sapete che 'Fata Morgana' è un famoso singolo della rock band italiana Liftiba. Come avete scelto questo titolo?
(Jaakko) Il concept è il medesimo dall'inizio della nostra carriera. La storia è iniziata con 'Horror Vacui', col nostro eroe o la nostra eroina che parla della sua sensazione di vuoto e del dolore che prova. Con 'Ruins' siamo al cospetto di un collasso nervoso con tutto ciò che ne deriva mentre in 'Fata Morgana' i pezzi vengono raccolti e rimessi insieme. Il prossimo disco parlerà dell'avvento del nichilismo.

E quindi sarà ancora più oscuro?
(Jaakko) Sì, penso proprio che sarà cosi.. 

Tutti conosciamo gli Omnium Gatherum, con cui condividete pure il tastierista, ma la scena di Kotka sembra molto ricca. Quali sono le band migliori attualmente?
(Jaakko) Return To Void e Demonic Death Judge sono molto bravi. A poche miglia di distanza c'è Hamina, da dove provengono i Kaunis Koulematon. 

Come è nato il contatto con Napalm Records? 
(Jaakko) E' una storia divertente. Ci siamo conosciuti ad un concerto degli Amorphis e, dopo parecchio alcol, abbiamo deciso di scrivere loro un'email. Ci hanno risposto subito chiedendo di inviare loro i nuovi demo e così abbiamo fatto. Però a quel punto non ci rispondevano più e abbiamo pensato che non fossero abbastanza buoni. L'email era finita nello spam e per fortuna se ne sono accorti quando stava per essere cancellata. Altrimenti non saremmo mai finiti su Napalm Records. È dura la vita per le band che non sanno spedire un'email..

A livello di show cosa state preparando?
(Jaakko) E' difficile perché al momento non ci sono proposte, ma vogliamo qualcosa di teatrale. Anche se non abbiamo troppi effetti o oggetti di scena, cerchiamo di trasportare il pubblico in un'altra dimensione assieme a noi. 

Siete influenzati da qualche film o serie televisiva?
(Nico) Tutte le forme di intrattenimento in Finlandia sono piuttosto dark. Anche la musica pop.
(Jaakko) Prendiamo spunto da varie cose senza un riferimento particolare. Personalmente amo la figura di Rust Cohle di True Detective. É un vero nichilista. 

Volete parlarci delle collaborazioni sull'album?
(Nico) Timo Virkkala è un violoncellista molto bravo con cui avevamo già collaborato per 'Ruins' mentre Lindsay Matheson/Schoolcraft è stata contattata dal nostro produttore Teemu Aalto, al momento di produrre l'album. 

 

 

 

Marianas Rest

Marianas Rest (Finlandia)  https://www.marianasrest.com

Discografia

Horror Vacui 2016
Ruins 2019
Fata Morgana 2021