Review - SVIN : Missionær

Ultimamente la scena danese sta portando un contributo importante a livello musicale anche al di ... Ultimamente la scena danese sta portando un contributo importante a livello musicale anche al di fuori di quelli che son ... thumbnail 1 summary

SVINMissionær

SVIN - Missionær

Mom Eat Dad Records/PonyRec
Pubblicato il 13/10/2016 da lorenzo becciani
SVIN - Missionær

Ultimamente la scena danese sta portando un contributo importante a livello musicale anche al di fuori di quelli che sono i soliti canoni stilistici, molto filo-americani nello specifico. Tra i gruppi che stanno tentando di apportare qualcosa di innovativo sono gli autori di 'Heimat' che nel giro di quattro-cinque anni hanno compiuto progressi enormi arrivando ad oltrepassare le porte del Sundlaugin Studio di Mosfellsbær, il leggendario studio costruito dai Sigur Rós, con la giusta consapevolezza nei propri mezzi. 'Missionær' è infatti il lavoro più ambizioso del quartetto dedito ad un post rock strumentale con frequenti incursioni nel free jazz e nell'avanguardia sperimentale. A dominare le complesse trame dell'album è quasi sempre la chitarra di Lars Bech Pilgaard che si interfaccia con la batteria di Thomas Eiler, il sax e il clarinetto di Henrik Pultz Melbye e le tastiere di Adi Zukanovic a seconda degli obiettivi prefissati in termini atmosferici. Rispetto al passato la componente psichedelica sembra accentuata e le ritmiche sono curate in maniera maniacale con l'epica 'Kirkeorgelsafrikaner' che si erge sul resto dei brani. Se vi era piaciuto 'SVIN' non indugiate oltre perché i danesi potrebbero sorprendervi davvero.

 

Tracks

1. Dødskontainer
2. Færgen Ellen
3. V
4. Japser
5. Kirkeorgelsafrikaner
6. Stella
SVIN
From: Danimarca
http:www.svin-music.com

Discografia

Heimat 2011
Secretly We Are Gay 2013
SVIN 2015
Missionær 2016