Review - Art Brut : Bang Bang Rock & Roll

Dovendo giudicare semplicemente l’impatto sonoro degli Art Brut, verrebbe da liquidarli come una ... Dovendo giudicare semplicemente l’impatto sonoro degli Art Brut, verrebbe da liquidarli come una fedele e piacevolissima ... thumbnail 1 summary

Art BrutBang Bang Rock & Roll

Art Brut - Bang Bang Rock & Roll

Fierce Panda [UK]
Pubblicato il 13/12/2005 da Dropday
Art Brut - Bang Bang Rock & Roll
Dovendo giudicare semplicemente l’impatto sonoro degli Art Brut, verrebbe da liquidarli come una fedele e piacevolissima declinazione del verbo punk inglese fine anni ’70, nettamente più incisivi dei Paddingtons: qualche escursione dark che lascia il segno in mezzo a tantissimo punk old-style, ritornelli urlati ed ossessivi e l’accento spudoratamente cockney di Eddie Argos che impasta i testi rendendoli di difficile comprensione ai non anglofoni. Tutto molto bello, ma nulla di trascendentale. Si dà un’occhiata ai titoli e balzano ai nostri occhi di italiani due cose: ‘The Rusted Guns Of Milan’ e ‘18000 Lira’. La curiosità spinge a leggere i testi: colpisce la drammaticità con cui raccontano una violenza sessuale domestica nella prima, mentre nella seconda riparlano di pistole arrugginite, e si fa riferimento alle Brigate Rosse e ad un certo ‘Enrico’. Leggo anche gli altri testi e mi si apre un mondo: in ‘Stand Down’, un paranoico atto di accusa contro la politica belligerante del governo Blair, si parla esplicitamente di Enrico Gatti. Adesso, non so come sia rimasto impresso nelle menti di questi inglesi un fatto di cronaca italiana tanto lontano nel tempo, ma Enrico Gatti faceva parte dei manifestanti di estrema sinistra, legati alle BR, che nel maggio ’77 (che coincidenza…o forse non lo è?) assaltarono a mano armata un supermercato a Milano, uccidendo il brigadiere Antonino Custrà. Questo criptico riferimento alle rivolte contro il sistema si inserisce in un contesto che fa risplendere di nuova luce il punk, non solo a livello musicale, ma anche come potente mezzo di critica sociale. Ogni brano disegna piccoli quadretti di vita, in cui gli Art Brut usano l’autoironia ed il sarcasmo come eleganti armi contundenti contro le ipocrisie e i malesseri del mondo che li circonda: nelle relazioni amorose (‘Emily Kane’, ‘Good Weekend’), nella famiglia (‘My Little Brother’, ‘Rusted Guns Of Milan’), nel mondo della musica (ridicolizzano ‘Top Of The Pops’ e l’NME in ‘Formed A Band’ e ‘Bad Weekend’), nella politica (‘Stand Down’). Divertenti sì, ma pazzi e geniali come pochi.

Tracks

01. Formed A Band -
02. My Little Brother -
03. Emily Kane -
04. Rusted Guns Of Milan -
05. Modern Art -
06. Good Weekend -
07. Bang Bang Rock & Roll -
08. Fight! -
09. Moving To L.A. -
10. Bad Weekend -
11. Stand Down -
12. 18.000 Lira
Art Brut
From: UK (London)
http:www.artbrut.org.uk
Indie (punk-rock)

Discografia

[2005] Bang Bang Rock & Roll