Review - Satoshi Takeishi : Fragments

Il limite maggiore di queste dieci tracce è rappresentato dal loro legame fortissimo con il mater ... Il limite maggiore di queste dieci tracce è rappresentato dal loro legame fortissimo con il materiale che è andato a cos ... thumbnail 1 summary

Satoshi TakeishiFragments

Satoshi Takeishi - Fragments

Clang Records
Pubblicato il 06/01/2019 da Yuri
Satoshi Takeishi - Fragments

Il limite maggiore di queste dieci tracce è rappresentato dal loro legame fortissimo con il materiale che è andato a costituire ‘Dew Drops’ e ‘Premonition’. Al di là di conoscere o meno il passato di Satoshi Takeishi (Anthony Coleman Quartet, Black Phebe, Marco Cappelli Acoustic Trio), senza ascoltare i due lavori precedenti è difficile comprendere pienamente la visione che si cela dietro al progetto e quella che è stata l’evoluzione sonora del batterista-compositore giapponese negli ultimi anni. Preso singolarmente, ‘Fragments’ risulta un buon lavoro di sperimentazione in ambito elettronico, costruito su performance basate sull’improvvisazione e dettagliato in seguito a seconda delle varie rifiniture. Alcune registrazioni sono state effettuate su cassetta con strumenti giocattolo, un campionatore e una autoharp rotta (‘Corrugated Realm’). Tra modern classical, ambient e memorie uditive che fanno tanto chic ma non risultano così concrete come nelle intenzioni dell’autore.

Tracks

1. Corrugated Realm
2. Dust-Dirge
3. Futura
4. If I See You Again…
5. Initiation
6. Futura Reprise
7. Fragment I
8. El Diablo
9. Unfolding
10. Fragment II
Satoshi Takeishi
From: Giappone
http:http://www.moderecords.com/profiles/satoshitakeish

Discografia

Dew Drops - 2016
Premonition - 2017
Fragments - 2018