Review - Jesus Piece : Only Self

Tra Sleep, Wolves Of The Throne Room, Sunn O))) e Nails, la migliore release dell’anno in casa So ... Tra Sleep, Wolves Of The Throne Room, Sunn O))) e Nails, la migliore release dell’anno in casa Southern Lord è senza dub ... thumbnail 1 summary

Jesus PieceOnly Self

Jesus Piece - Only Self

Southern Lord
Pubblicato il 02/01/2019 da lorenzobecciani
Jesus Piece - Only Self

Tra Sleep, Wolves Of The Throne Room, Sunn O))) e Nails, la migliore release dell’anno in casa Southern Lord è senza dubbio il debutto discografico di questi reietti di Dio guidati da Aaron Heard, che milita anche negli ottimi Nothing di Dominic Palermo. Ad un primo impatto i Jesus Piece sembrano un mix edulcorato tra Martyr A.D., Despised Icon e Code Orange con elementi presi in prestito dai classici industrial (‘Neuroprison’), death e hardcore degli anni ‘90. Il guitar work di John DiStefano, anche negli Hell To Pay, e David Updike risulta a più riprese asettico e abrasivo mentre la sezione ritmica si muove senza ritegno alcuno tra sludge, slamcore e addirittura ambient (‘I’). L’opener ‘Lucid’ e ‘Punish’ sono due tracce assassine che chiariscono fin d’ora le potenzialità del materiale in sede live e quando il gruppo si sposta in meandri più dark (‘In The Silence’ e ‘II’) si ha la netta impressione che il loro sound ossessivo e disturbante non sia ancora del tutto sviluppato. Quello che potrà generarsi a partire da ‘Only Self’ è spaventoso al solo pensiero. Di fatto non vedo l’ora di trovarmi di fronte a questo quintetto che Greg Anderson e Stephen O’Malley hanno scovato addentrandosi nei quartieri più malfamati di Philadelphia.

Tracks

1. Lucid
2. Workhorse
3. Punish
4. Curse of the Serpent
5. In the Silence
6. Adament
7. Neuroprison
8. Dog No Longer
9. I
10. II
Jesus Piece
From: USA
http:www.facebook.com/JesusPieceHC

Discografia

Only Self - 2018