Review - Himbrimi : Himbrimi

Il debutto degli islandesi risale a tre anni fa ma è praticamente nuovo considerato che la band è ... Il debutto degli islandesi risale a tre anni fa ma è praticamente nuovo considerato che la band è stata in pausa a causa ... thumbnail 1 summary

HimbrimiHimbrimi

Himbrimi - Himbrimi

Self Produced
Pubblicato il 26/11/2018 da lorenzo becciani
Himbrimi - Himbrimi

Il debutto degli islandesi risale a tre anni fa ma è praticamente nuovo considerato che la band è stata in pausa a causa della gravidanza della cantante. Un bellissimo vinile rosso e una misteriosa copertina accompagnano sette tracce mistiche e profondamente legate alla terra di origine, intriganti e facili da memorizzare, nonostante la stratificazione del tessuto strumentale ed i complessi arrangiamenti vocali. Più di ogni altra cosa, gli Himbrini sono una formazione in grado di distinguersi nella caotica e ambiziosa scena locale. La base è un’elettronica dall’impatto moderno ma legata ad influenze anni ‘90 (Nine Inch Nails, Portishead, Massive Attack) sulle quali si ergono chitarra, basso e batteria ma soprattutto la splendida voce di Margrét Rúnarsdóttir, sorella di Lára Rúnars che si occupa delle backing vocals. La sua presenza è notevole e il suo approccio teatrale rende unici anche i passaggi più pop come ‘Tearing’ e ‘Waiting’. Altri due tracce chiave sono senza dubbio ‘Give Me More’, forse la più sperimentale in scaletta, e ‘Drifting’, che anticipa l’epica chiusura. Da seguire con attenzione per la capacità di proporre qualcosa di differente in un movimento che nell’ultimo decennio ci ha regalato tanti artisti magnifici ma è stato allo stesso tempo afflitto da naturale omologazione.

Tracks

1. Tearing
2. Waiting
3. Give me more
4. Forrest
5. Drifting
6. Highway
7. Broken bones
Himbrimi
From: Islanda
http:www.facebook.com/himbrimi

Discografia

Himbrimi (2018)