Review - JFDR : White Sun Live Part I: Strings

In questo momento non vedo un’artista tanto poliedrica e talentuosa nell’intero panorama islandes ... In questo momento non vedo un’artista tanto poliedrica e talentuosa nell’intero panorama islandese. Prima con i Samaris ... thumbnail 1 summary

JFDRWhite Sun Live Part I: Strings

JFDR - White Sun Live Part I: Strings

Morr Music
Pubblicato il 07/07/2018 da lorenzo becciani
JFDR - White Sun Live Part I: Strings

In questo momento non vedo un’artista tanto poliedrica e talentuosa nell’intero panorama islandese. Prima con i Samaris (‘Black Lights’ è uno degli album che ho ascoltato di più negli ultimi anni) e poi con le Pascal Pinon, progetto che condivide con la sorella Ásthildur, Jófríður Ákadóttir ha saputo costruirsi una credibilità invidiabile in un movimento aperto a qualunque tipo di contaminazione ma anche estremamente selettivo. Quando è arrivato il momento di intraprendere la carriera solista un po' tutti (pubblico avido di uscite, addetti ai lavori, amici..) hanno percepito un senso di completezza che in passato non era stato ancora raggiunto, un’artista capace di coniugare una voce incredibile con un approccio teatrale conturbante. Adesso, alcuni pezzi di ‘Brazil’ e ‘Sundur’ vengono ripresi con una serie di meravigliosi arrangiamenti archi ai quali hanno partecipato musicisti del calibro di Ingrid Karlsdottir (Sigur Rós, múm) e Gudrun Hrund Hardadottir (Björk, Amiina). Il concetto di canzone viene così stravolto nell’ottica di una profondità maggiore e di una progressione melodica che possiede ancora meno certezze. Le versioni di ‘Somewhere’ e ‘Orange’ sono semplicemente da brividi e per tutto l’ascolto lo sguardo languido e perso nel vuoto di Jófríður accompagna le note che si susseguono decadenti e ferali. Un mini dotato di bellezza unica come la Terra da cui proviene. Da segnalare l’inclusione di ‘My Work’, traccia che farà parte del prossimo album solista e che preannuncia l’ennesima gemma di una discografia a questo punto sul serio imbarazzante per chiunque desideri porsi a confronto.

 

Tracks

1 Somewhere (String Version)
2 Evgeny Kissin (String Version)
3 Orange (String Version)
4 White Sun (String Version)
5 Instant Patience (String Version)
6 My Work (String Version)
JFDR
JFDR
From: Islanda
http:www.facebook.com/jfdrcurrent

Discografia

Brazil (2017)