Review - The Dead XIII : Dark Days

Dopo il riscontro ottenuto da ‘Catacombs’, tre anni fa inserito dall’influente Kerrang! nella cla ... Dopo il riscontro ottenuto da ‘Catacombs’, tre anni fa inserito dall’influente Kerrang! nella classifica dei migliori al ... thumbnail 1 summary

The Dead XIIIDark Days

The Dead XIII - Dark Days

Self Produced
Pubblicato il 11/04/2018 da lorenzo becciani
The Dead XIII - Dark Days

Dopo il riscontro ottenuto da ‘Catacombs’, tre anni fa inserito dall’influente Kerrang! nella classifica dei migliori album, gli inglesi hanno cercato di smussare qualche spigolo e rendere il proprio horror punk metal ancora più vincente e equilibrato. Il titolo fa riferimento ai Coal Chamber ma nel full lenght in questione troverete anche referenze a The Defiled, Deathstars, Murderdolls e Wednesday 13, il guitar work di razza di Ste Mahoney e Symon Strange, che si occupa anche dei synth, e tratti gotici ben definiti. Rispetto al passato i pezzi risultano più strutturati e arrangiati in maniera da funzionare dal vivo e potere essere trasmessi dalle radio alternative. Kurt Blackshard si sbatte fin da ‘Bloodlines’ per trovare una connessione forte con l’ascoltatore. ‘Killers’ e ‘Play Hell’ sono forse le tracce in cui ciò avviene maggiormente ma l’intera scaletta mette in luce una maturità compositiva rara da trovare in circolazione, soprattutto in uno scenario come quello britannico che in termini metal ha saputo dire ben poco di recente. L’aggressività di ‘Last Stand’ e l’epica chiusura di ‘From Beyond’ rappresentano altri highlights di “giornate scure” da vivere intensamente.

Tracks

1. Bloodlines
2. Dark Days
3. Last Stand
4. Killers
5. The Fallen
6. Vigil
7. Angels
8. Play Hell
9. Insomnia
10. Redemption
11. Curtain Call
12. From Beyond
The Dead XIII
From: UK
http:http://thedeadxiii.bigcartel.com

Discografia

Catacombs 2015
Dark Days 2018