Review - Bleeding Gods : Dodekathlon

Con questo secondo full lenght la formazione originaria di Utrecht ha l’occasione di “uscire” dal ... Con questo secondo full lenght la formazione originaria di Utrecht ha l’occasione di “uscire” dalla scena underground ol ... thumbnail 1 summary

Bleeding GodsDodekathlon

Bleeding Gods - Dodekathlon

nullnull
Pubblicato il 03/01/2018 da lorenzo becciani
Bleeding Gods - Dodekathlon

Con questo secondo full lenght la formazione originaria di Utrecht ha l’occasione di “uscire” dalla scena underground olandese e costruirsi una discreta fama in tutto il mondo. Di sicuro per farlo non ha scelto del materiale di facile lettura ma piuttosto un concept complesso con influenze thrash e black metal che lasciano spazio ad orchestrazioni in linea con quanto utilizzato di recente da Fleshgod Apocalypse e Ex Deo. Il primo impatto probabilmente non sarà un granché, troppe le citazioni ed eccessiva la ricerca del groove in alcuni passaggi, con il risultato che sembrano finti e costruiti al computer più che destinati alla dimensione live. Il consiglio è però quello di dare fiducia al successore di ‘Shepherd Of Souls’ perché ad ogni ascolto regala sfumature nuove e dettagli che in apparenza possono sembrare trascurabili. L’apporto di Martin Powell, che ricordiamo con Anathema e Cradle Of Filth oltre che a servizio dei My Dying Bride, impreziosisce una scaletta che punta sulla mitologia e l’epicità degli dei antichi e delle battaglie leggendarie per catturare interesse. Qualche dubbio semmai lo lascia la performance di Mark Huisman, ex Debauchery e Dreamscape anche negli Immortalised, che non sempre appare all’altezza di un impianto strumentale tanto forbito.  

Tracks

Bleeding Gods
Bleeding Gods
From: Olanda
http:www.bleedinggods.net

Discografia

Shepherd of Souls 2015
Dodekathlon 2018