Review - Án : Ljóstillífun

Soprattutto per i frequentatori della scena islandese, Möller Records è una garanzia e negli ulti ... Soprattutto per i frequentatori della scena islandese, Möller Records è una garanzia e negli ultimi anni ha distribuito ... thumbnail 1 summary

ÁnLjóstillífun

Án - Ljóstillífun

Möller Records
Pubblicato il 09/11/2017 da lorenzo becciani
Án - Ljóstillífun

Soprattutto per i frequentatori della scena islandese, Möller Records è una garanzia e negli ultimi anni ha distribuito artisti come EinarIndra, Futuregrapher e Gunnar Jónsson Collider che non necessitano di presentazioni. Il suono elettronico minimale di 'Ljóstillífun' ha però qualcosa di speciale e mi ha colpito all'istante. Stavo cercando qualcosa degli Hatari in rete – il progetto parallelo di Einar Stef dei Vök che promette di agire come fonte di disturbo all'imminente Iceland Airwaves – e mi sono imbattuto in queste sei tracce che non possono essere sufficienti per esprimere un giudizio compiuto ma che cancellano di fatto quanto uscito, anche su label altolocate, negli ultimi mesi. Elvar Smári Júlíusson mostra il suo lato più intimo e sperimentale con 'Sans', sei minuti scarsi di pura poesia in glitch, e 'Kontrast' per poi sviluppare, soprattutto col pianoforte, un tocco umano in grado di elevare la produzione al di sopra della tecnologia. La title track e 'Grind' sono altri due apici di una scaletta troppo breve per essere vera. È chiaro che mi aspetto tantissimo dall'esordio su lunga distanza ma nel frattempo non vedo l'ora di valutare anche dal vivo la bravura di questo giovane artista emergente che rischia di essere una rivelazione assoluta del festival. 

Tracks

1. Ljóstillífun
2. Sans
3. Kontrast
4. Þekja
5. Grind
6. Hlutfall
Án
From: Islanda
http:www.facebook.com/an.raftonar

Discografia

Ljóstillífun (2017)