Review - Daniel Cavanagh : Monochrome

Dopo anni difficili, tra ricerche sonore e tour estenuanti, ma soprattutto dopo aver traghettato ... Dopo anni difficili, tra ricerche sonore e tour estenuanti, ma soprattutto dopo aver traghettato gli Anathema lontano da ... thumbnail 1 summary

Daniel CavanaghMonochrome

Daniel Cavanagh - Monochrome

Kscope
Pubblicato il 04/10/2017 da lorenzo becciani
Daniel Cavanagh - Monochrome

Dopo anni difficili, tra ricerche sonore e tour estenuanti, ma soprattutto dopo aver traghettato gli Anathema lontano dal metal, per Daniel Cavanagh è giunto il momento di accettare una nuova sfida e ritagliarsi uno spazio del tutto personale in carriera. In scaletta trovano posto idee accumulate nel corso del tempo, alcune avrebbero potuto benissimo stare su ‘Distant Satellites’ o ‘The Optimist’, e canzoni scritte scavando nel proprio animo interiore e pensando ad una voce femminile che potesse esaltarne la profondità. Anneke van Giersbergen, ex cantante dei The Gathering da poco tornata sul mercato con i Vuur, ha svolto a meraviglia questo compito e ‘This Music’ e ‘Oceans Of Time’ si distinguono come gli apici di un approccio compositivo estremamente malinconico e riflessivo. In altri passaggi, ‘The Exorcist’ e ‘The Silent Flight Of The Raven Winged Hours’, il polistrumentista inglese si mette a nudo, svelando insicurezze ed un certo senso di smarrimento, e regala momenti di celestiale ispirazione. In assenza di fonti luminose a brillare sono pianoforte, gocce di synth, chitarra acustica, linee melodiche di spessore ed il violino di Anna Phoebe, chiamata ad impreziosire certi arrangiamenti. Una gemma di inestimabile valore per tutti gli appassionati di prog e post rock e un sogno divenuto realtà per un artista tuttora sottovalutato da molti.

Tracks

1. The Exorcist
2. This Music
3. Soho
4. The Silent Flight Of The Raven Winged Hours
5. Dawn
6. Oceans Of Time
7. Some Dreams Come True
Daniel Cavanagh
From: UK
http:www.kscopemusic.com/artists/daniel-cavanagh

Discografia

Monochrome (2017)