Review - Gabriel Hibert : Abductè

Il compositore e polistrumentista transalpino concede alle stampe nove tracce che completano un a ... Il compositore e polistrumentista transalpino concede alle stampe nove tracce che completano un approccio solista già me ... thumbnail 1 summary

Gabriel HibertAbductè

Gabriel Hibert - Abductè

Atypeek Records
Pubblicato il 06/09/2017 da Federica Rocchi
Gabriel Hibert - Abductè

Il compositore e polistrumentista transalpino concede alle stampe nove tracce che completano un approccio solista già meritevole di attenzione coi precedenti ‘Peindre Et Ne Rien Foutre’ e ‘Désenvoûtement’. In quei frangenti la promozione e la distribuzione non erano risultate troppo efficaci penalizzando un artista che fatica ad inserirsi in un collettivo ma singolarmente potrebbe trovare collocazione in numerosi ambiti, senza dubbio quello prettamente sperimentale e avanguardistico. Le registrazioni si sono svolte presso La Mètairie di Palleville, sotto la supervisione di Philippe Dubernet, da ‘Griserie’ a ‘Nimbus’ la tensione è mantenuta costante e l’autore si districa bene tra pad elettronici, batteria e voce. Scorrendo la scaletta la sensazione è che manchi semmai un po' di coraggio al momento di dovere scegliere una direzione artistica precisa da seguire. È apprezzabile la varietà ma a tratti il senso della proposta viene a smarrirsi tra qualche improvvisazione tecnica di troppo. 

Tracks

1. Griserie
2. Guirlandes
3. Uranus
4. Acariens
5. Pianoté
6. Matière
7. Matrices
8. Inertie
9. Nimbus
Gabriel Hibert
From: Francia
http:http://atypeekmusic.com/Gabriel_Hibert.html

Discografia

Peindre Et Ne Rien Foutre - 2014
Désenvoûtement - 2015
Abductè - 2017