Review - The Soundbyte : Solitary IV

Quando uscì l’esordio su lunga distanza del progetto parallelo di Trond Engum dei The Third And T ... Quando uscì l’esordio su lunga distanza del progetto parallelo di Trond Engum dei The Third And The Mortal rimasi totalm ... thumbnail 1 summary

The SoundbyteSolitary IV

The Soundbyte - Solitary IV

Temple Of Torturous
Pubblicato il 08/08/2017 da lorenzo becciani
The Soundbyte - Solitary IV

Quando uscì l’esordio su lunga distanza del progetto parallelo di Trond Engum dei The Third And The Mortal rimasi totalmente rapito dalle atmosfere plumbee e sperimentali di una delle menti compositive più lungimiranti di tutto il Nord Europa. ‘Memoirs’ non era uscito da molto ma già si sapeva che l’avventura degli autori dello straordinario ‘Tears Laid In Earth’ con Kristi Huke al microfono era fallita pietosamente. La carriera solista di Kari Rueslåtten ha fatto il resto e dei The Soundbyte si è parlato sempre di meno nonostante l’uscita di ‘City Of Glass’ e ‘Trilogy’. Migliore fortuna potrebbe averla questo quarto full lenght che esce per l’etichetta di Below The Sun, IC Rex e Soon. A rendere speciale ‘Solitary IV’ è prima di tutto la presenza del batterista Rune Hoemsnes, anche lui nella line-up storica dei The Third And The Mortal, con il suo suono caratteristico e la possibilità di variare le soluzioni ritmiche in maniera vincente. Un altro aspetto chiave coincide con la produzione, organica, moderna ma mai scontata che mette in luce le qualità vocali di Tone Åse e Kirsti Huke pur mantenendo in rilievo la componente avanguardistica. Al mixaggio ha contribuito Michael Tibes (Helloween) e tra dark folk, drone, riff black metal, viziosi circoli ambient alla Fennesz e canti angelici c’è abbastanza per rimanere ammaliati. 

Tracks

1. Fanfare?
2. Descending
3. North? 
4. Lamentations 
5. Floating?
6. Estranged
7. Solitary 
The Soundbyte
From: Norvegese
http:www.thesoundbyte.com

Discografia

Rivers of Broken Glass 2004
City of Glass 2007
Trilogy 2012
Solitary IV 2017